Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il caso Ebay: fattori critici di successo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 presentazione dei cataloghi, dei prodotti realizzati e delle caratteristiche specifiche (c.d. Indirect Internet commerce), fino alla fattispecie del Direct Internet commerce, in cui l’acquisto viene perfezionato on line in tutte le componenti: definizione del prezzo, condizioni di pagamento e consegna, e via dicendo. Sono queste le tre fattispecie di E-commerce nelle quali si è soliti distinguere il fenomeno, e in tempi recenti è stata affiancata a queste quella di Infocommerce. L’ambito in questione risulta di particolare interesse: infatti il termine Infocommerce sta ad indicare tutte le attività di ricerca di informazioni sul Web relative a prodotti o servizi, o riguardanti prezzi, caratteristiche, disponibilità e opportunità, finalizzate all’acquisto, sia esso on line che off line 6 (“fuori-linea”, “disconnesso”). Quindi possiamo dire che l’Infocommerce è un processo che può comprendere l’Internet Marketing e il commercio elettronico indiretto, (ma anche altre forme di attività svolte dal navigatore), e generalmente precede il commercio elettronico diretto. Si vedrà in seguito, nel terzo capitolo, come non è possibile prescindere dalla interessante valutazione dell’Infocommerce, se si vuole considerare il commercio elettronico in maniera esaustiva. L’E-commerce si divide canonicamente in due principali settori: • il business to business (B2B, BTB oppure BtoB) 7 , relativo alle transazioni effettuate tra un'impresa ed altre organizzazioni, siano esse partner commerciali, fornitori, distributori o istituzioni. 6 L’autore mira a ridurre al minimo l’uso dei termini espressi in lingua inglese, e questo intento si rivela particolarmente arduo nel presente lavoro, ove molto spesso si utilizzano concetti coniati soprattutto dall’Informatica (software, browser, banner), ma anche dal Marketing (customer care), dalla Sociologia e dall’Economia (target, feedback): tali discipline si sono infatti sviluppate rigogliosamente in ambito nordamericano, e nel resto del mondo si è poi attinto ad abundantia dalle espressioni in madrelingua. Dette parole, che vanno inoltre a realizzare una molto interessante “unificazione linguistica”, potranno risultare utili in caso il lettore si dovesse trovare ancora alle prese con argomenti connessi alle tematiche analizzate; i termini inglesi, ad ogni modo, saranno sempre affiancati dalla traduzione italiana. 7 In questa sede verranno utilizzate le diciture B2C, B2C, e C2C.

Anteprima della Tesi di Fabrizio Alderisio

Anteprima della tesi: Il caso Ebay: fattori critici di successo, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Fabrizio Alderisio Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10982 click dal 03/03/2005.

 

Consultata integralmente 46 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.