Skip to content

Il riordino dei Servizi Cartografici Nazionali. Situazione, tecnologie, prospettive ed opportunità.

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Tesi di Laurea : “ Il riordino dei Servizi Cartografici Nazionali. Situazione, Tecnologie, Prospettive ed Opportunità ” Dimitri Dello Buono - Matr. 259389 Venezia 10 Ottobre 2007 Pagina 9 di 85 Cap. 1 – Dati esistenti e disponibilità Dati e Informazione I dati generati, immagazzinati e scambiati sui variegati binari della moderna società dell'informazione durante l'anno 2006 nel mondo hanno superato quota 161 miliardi di gigabyte, ovvero 161 exabyte. Lo dice l'istituto di ricerca IDC, leader mondiale nell’ambito della ricerca di mercato, dei servizi di consulenza e degli eventi nei settori dell’information technology: foto, video, e-mail, siti web, instant messaging, chiamate vocali attraverso piattaforme di VoIP, tutto ha contribuito a mettere insieme la stima del fluire oceanico e senza freni dei dati digitali. Dati per "visualizzare" i quali si tentano improbabili allegorie: è come mettere assieme 12 cataste di libri lunghe quanto la distanza tra la Terra e il Sole, 3 milioni di volte le parole contenute in tutti i libri mai scritti, 2 miliardi degli iPod dal taglio più capiente sul mercato ripieni fino all'orlo di MP3 e filmati: quello che una volta veniva definito il gigabyte overload è diventato exaflood, il debordare di exabyte al di là delle capacità di contenimento di infrastrutture e dispositivi di stoccaggio. Che il mondo fosse malato di information overload lo aveva già stabilito una precedente stima dell'Università di Berkeley, secondo la quale le informazioni digitali prodotte nel 2003 ammontavano a 5 exabyte. In quel caso, i ricercatori avevano messo in conto anche le informazioni non elettroniche come le trasmissioni radio analogiche e gli appunti da ufficio, sommando il consumo di spazio dopo la loro eventuale digitalizzazione. IDC si è invece mossa su binari differenti: nel conto sono finiti i nudi dati in formato binario, oltre al numero di volte in cui essi sono stati replicati. Un file audiovisivo proveniente dalla tv digitale è stato ad esempio conteggiato quando è stato prodotto e anche ogni volta che gli utenti ne hanno fruito. Se si fossero limitati alla sola produzione delle informazioni, i ricercatori avrebbero dovuto fermarsi a 40 exabyte totali. Un lavoro, quello di IDC, basato su molte delle analisi di mercato interne della società, e per questo difficile da riprodurre o da confutare/confermare. Due ricercatori dell'Università di San Diego, che utilizzeranno il metodo-Berkeley per un rapporto che verrà pubblicato in futuro, sostengono come lo studio vada preso con le molle, e pur tuttavia "i numeri non dovrebbero essere eccessivamente fuori obiettivo". Fondamentale è capire quali fattori abbiano generato una tale valanga di info digitali, e perché essi siano cruciali per lo sviluppo delle infrastrutture future: i contenuti autoprodotti sono cresciuti in maniera esponenziale, e IDC prevede Quanti dati si producono nel mondo Dal Gigabyte overload all’Exaflood Ridondanza e replicazione La crescita esponenziale di produzione dei dati
Anteprima della tesi: Il riordino dei Servizi Cartografici Nazionali. Situazione, tecnologie, prospettive ed opportunità., Pagina 7

Preview dalla tesi:

Il riordino dei Servizi Cartografici Nazionali. Situazione, tecnologie, prospettive ed opportunità.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Dimitri Dello Buono
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università IUAV di Venezia
  Facoltà: Architettura
  Corso: Urbanistica e scienze della pianificazione territoriale e ambientale
  Relatore: Luigi Di Prinzio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 84

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambiente
cartografia
commissione europea
dati satellitari
difesa
earth observation
earth system science
geographic information system
gis
global monitoring for environment and security
gmes
governo
gps
information technology
inspire
ministero
normativa
osservazione della terra
protezione civile
risorse ambientali
risorse territoriali
satellite
sicurezza
sistemi informativi territoriali

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi