Skip to content

Le jardin des plantes di Claude Simon: proposta di traduzione di alcuni passi dell'opera

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
filo d’erba non si limita a essere tale ma diventa una tonalità di colore così come un muro ricopre la sua importanza per i materiali di cui è fatto e per le sfumature di colore che lo compongono. L’immagine è utilizzata per evocare ricordi personali e si converte nel fulcro espressivo dell’intera opera; può succedere, quindi, che la forcella del ramo di un albero richiami le gambe di una donna appoggiandosi a quell’immagine di essa iscritta nella memoria. 6 « Entre le Tricheur (1945) et le jardin des plantes (1997), Claude Simon conquiert la description […] » afferma Patrick Longuet in « Et je pouvais voir » e, in effetti, le descrizioni presenti nelle opere simoniane finiscono per incorporare poco a poco quegli elementi che sembrano essere a esse estranei, e da rappresentazione del mondo esterno si trasformano in luogo intimo dove è proprio il paesaggio a ricoprire il ruolo principale, anche a causa della sua importanza nelle esperienze vissute dall’autore. Abitualmente, infatti, il paesaggio non viene visto dall’uomo come qualcosa di fondamentale; esso non viene quasi percepito, nella vita di tutti i giorni, perché è interpretato come una cosa ordinaria di poco conto; ma nel momento in cui si viene violentemente proiettati in diretto contatto con il paesaggio, questo assume d’improvviso una funzione di primo piano. È quello che succede a Claude Simon, le sue esperienze lo inducono a immergersi completamente nella natura, non più vista come semplice paesaggio ma come visione intima del mondo: « […] tout était silencieux les troncs verticaux des grands arbres hachaient l’espace vert dans l’ombre épaisse il y avait encore de la rosée je foulais des petites plantes aux formes découpées comme de minuscules feuilles d’acanthe de minuscules fougères bientôt le cuir de mes chaussures fut tout mouillé détrempé […] » (La Bataille de Pharsale, p. 115) La guerra in Claude Simon: La tematica della guerra è direttamente collegata al ruolo della Storia nelle opere dell’autore; i romanzi di Claude Simon infatti « mettent en cause un usage du discours indifférent aux réalités physiques et pressé d’énoncer un ordre symbolique démenti par les témoins. » 7 In La Route des Flandres (1960), ad esempio, la guerra vissuta dall’autore viene messa in prospettiva con quella in cui è morto suo padre e con quella di un antenato, quindi egli deve confrontarsi non solo con i suoi ricordi ma anche con quelli dei suoi ascendenti e la guerra finisce per assumere una veste mitica, diventando « un cinquième élément doté d’un imaginaire propre mais aussi indépendant des hommes que l’eau, la terre ou le feu » 8 . 6-7-8 Longuet Patrick, op. cit. 5
Anteprima della tesi: Le jardin des plantes di Claude Simon: proposta di traduzione di alcuni passi dell'opera, Pagina 5

Preview dalla tesi:

Le jardin des plantes di Claude Simon: proposta di traduzione di alcuni passi dell'opera

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Annamaria Martinolli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Trieste
  Facoltà: Scuola sup. di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Manuela Raccanello
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 61

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

causalità interna
cinema
claude simon
digressione temporale
esprit d'exactitude
flusso di coscienza
impressionismo
james joyce
jardin des plantes
la recherche
la route des flandres
letteratura francese moderna e contemporanea
maginot
marcel proust
memoria
nouveau-roman
problemi di traduzione
seconda guerra mondiale
sensazioni
simultaneità
simultanéité
traduzione francese-italiano
traduzione letteraria
william james

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi