Skip to content

Ucwalmicw T'micw, la nostra terra: dinamiche di gestione fondiaria dei territori indigeni in British Columbia

La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: Loggati o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
fonti sono disponibili on-line nei siti del governo del Canada e/o della British Columbia, e su quelli delle organizzazioni indigene 8 . Fonti non indigene vengono adoperate in riferimento alla fase moderna della colonizzazione: si tratta dei giornali dei pionieri, delle comunicazioni dei funzionari coloniali (con riferimento principalmente al XIX secolo), dei documenti che trattano la storia dei primi insediamenti dal punto di vista dei nuovi arrivati (per quel che riguarda il XX secolo). Sono scritti da non-Indigeni anche i resoconti etnografici, sebbene, ovviamente, si facesse quasi esclusivo riferimento alle testimonianze dei Nativi: le etnografie sui popoli dell'interno della British Columbia, scritte nella prima metà del XX secolo. I resoconti etnografici vantano una serie di informatori che gli autori del primo Novecento non hanno considerato importante annoverare, specialmente James Alexander Teit (1906; 1912), il quale, insieme a Charles Hill-Tout (1978), è stato colui che più scrisse, a circa sessant'anni dai primi contatti diretti, sulle usanze, gli stili di vita e la cultura dei "Lillooet". Propongo due righe di introduzione alla vita ed alle opere di Teit ed Hill-Tout, ed una breve descrizione del BC Indian Language Project e progetti collaterali intrapresi da Randy Bouchard, Dorothy Kennedy ed altri in terra St'at'imc. 1.2.1 James Teit James Alexander Teit nacque nel 1864 nelle isole Shetland, ed emigrò a Spences Bridge, nell'interno meridionale della BC, all'età di diciannove anni, invitato dallo zio commerciante. Qui fece il garzone di magazzino, entrando così nel circuito di rapporti mercantili tra Coloni ed Indigeni, allacciando relazioni con la popolazione Nlaka'pamux; allenandosi alla caccia grossa, divenne guida per cacciatori alloctoni che giungevano nell'area. La sua conoscenza delle culture indigene si rintraccia nel, ed è legata al matrimonio con Susanna Lucy Antko, Nlaka'pamux, nel territorio dei quali l'insediamento di Spences Bridge. Teit divenne fluente in lingua Nlaka'pamux e, per somiglianza, non gli fu difficile apprendere le varianti Secwepemc ed Ucwalmicwts. Il suo ingresso nell'antropologia ufficiale avvenne grazie a Franz Boas, che conobbe Teit nel 1894, durante un viaggio nell'interno della British Columbia per effettuare studi di antropologia fisica. Boas, fermatosi a Spences Bridge, apprese che in Teit vi era un fluente parlatore delle lingue dei popoli dell'interno, ed un conoscitore del territorio e delle culture ivi presenti. Un prezioso collaboratore per Boas, specializzato nello studio dei popoli della costa, ma con mire volte all'analisi comprensiva delle culture del Pacifico settentrionale, 8 I riferimenti in rete sono citati nelle note a pié di pagina tramite collegamento ipertestuale, data d'accesso e, qualora necessario, una breve descrizione del contenuto. 17
Anteprima della tesi: Ucwalmicw T'micw, la nostra terra: dinamiche di gestione fondiaria dei territori indigeni in British Columbia, Pagina 7

Indice dalla tesi:

Ucwalmicw T'micw, la nostra terra: dinamiche di gestione fondiaria dei territori indigeni in British Columbia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Autore: Enrico Montaletti
Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
Anno: 2011-12
Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Facoltà: Lettere e Filosofia
Corso: Antropologia
Relatore: StefanoBoni
Lingua: Italiano
Num. pagine: 275

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario, dalla commissione in sede d'esame, e - se pubblicata su Tesionline - anche dalla nostra redazione.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

resistenza
antropologia economica
canada
decolonizzazione
colonizzazione
assimilazione
postcolonialismo
antropología política
nativi
first nations
intrecci culturali
british columbia
indians
stl'atl'imx

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani

Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi?
Quale sarà il docente più disponibile?
Quale l'argomento più interessante per me?
...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile


La tesi l'ho già scritta, ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri. Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi