Skip to content

Il rischio nei lungometraggi di animazione - Analisi delle principali criticità di promozione e distribuzione

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Il rischio nei lungometraggi di animazione - Analisi delle principali criticità di promozione e distribuzione, Pagina 3
influenza esercitata sull'affluenza nei cinema dal word-of-mouth, il passaparola generato 
dall'apprezzamento di pochi, dell'atteggiamento con cui gli spettatori recepiscono il 
materiale promozionale con cui vengono a contatto, del prestigio conferito 
dall'assegnazione di premi di rilievo nazionale e internazionale, e soprattutto delle critiche 
cinematografiche ricevute su riviste e periodici, tutti elementi impossibili da controllare per 
le case di produzione. Nel suo scritto Uncertainty in the movie industry, analizza proprio 
questo aspetto del prodotto filmico, dimostrando infine che non esistono formule per il 
successo nell'industria cinematografica:  “Tutto può succedere”, non esiste alcun modello 
vincente da seguire, nessuno può prevedere con sicurezza ciò che accadrà, prima 
dell'uscita di un film nelle sale. Nella sua ricerca, De Vany tenta di elaborare un modello 
statistico utilizzabile per ridurre il livello del rischio,  utilizzando i dati riguardanti i box-office 
di 2015 film realizzati tra il 1984 e il 1996, e cercando di individuarvi una linea comune. Ciò 
che subito salta all'occhio da tali dati è che la distribuzione dei box office analizzati non 
converge ad un livello medio, ma anzi, diverge su tutte le scale ed ha varianza infinita. Da 
ciò possiamo dedurre che i dati confermano quanto affermato in precedenza: il prodotto 
filmico è uno dei più rischiosi, se non il più rischioso, tra i prodotti presenti sul mercato. Si 
può tentare in qualche modo di aumentare le possibilità di successo, ma è il pubblico che 
decide, e secondo criteri completamente soggettivi ed emotivi. De Vany tenta di analizzare 
come alcuni fattori strategici possano influenzare l'andamento del box-office, seppur in 
minima parte, determinando quindi in qualche modo un lieve aumento nelle probabilità di 
successo di un film: la presenza di una o più star, personalità celebri tra il pubblico, 
all'interno del cast o della direzione del progetto; la produzione di sequel o remake, la cui 
storia è collegata a quella di opere realizzate in precedenza, in modo da assicurarsi una 
solida base di pubblico tra gli affezionati del film originale (fenomeno tra l'altro sempre più 
frequente, che sta determinando una crescente inerzia creativa nell'industria in generale); 
puntare sui generi caratterizzati da target più ampi possibile, come la commedia; puntare 
su ampi budget per realizzare opere sempre più spettacolari, che compensino le carenze 
a livello di trama coinvolgendo gli spettatori in esperienze sensoriali memorabili. Tutti 
questi fattori possono fungere da leve per tentare di ridurre il rischio, ma come De Vany 
torna ad affermare nel concludere la sua ricerca, “E' impossibile attribuire il successo di un 
film a dei fattori particolari. L'audience è ciò che trasforma un film in una hit, e non c'è star 
power o ampio budget che possa alterare questa situazione. La vera star è il film stesso.” 
(De Vany, 1999, p. 2)  
7

Preview dalla tesi:

Il rischio nei lungometraggi di animazione - Analisi delle principali criticità di promozione e distribuzione

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Mariachiara Sparvoli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia per le arti, la cultura e la comunicazione
  Relatore: Federico Riboldazzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 36

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi