Skip to content

La città sostenibile: il progetto di insediamento eco-sociale di Cherbonhof, Bamberg

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La città sostenibile: il progetto di insediamento eco-sociale di Cherbonhof, Bamberg, Pagina 4
traffico vengono individuati come alcuni dei principali fattori attraverso cui l'ambiente costruito 
agisce sul comportamento e sulle relazioni.Gli studi di E. Durkheim , così come di Toennies ,si 
concentrano invece sul passaggio tra solidarietà meccanica a quella organica propria dello spazio 
urbano.Quindi ,fino ancora agli anni '50 se ne parlava poco,ma vi erano molti indicatori della sua 
esistenza a partire dall'istituzionalizzazione accademica in Europa, in particolare in Inghilterra e in 
Germania e negli Stati Uniti e con la pubblicazione di riviste specializzate come ''Behavior and 
Enviroment'' , organizzazioni di ricerca come l'Edra ( enviromental design research association), 
repertori specializzati come il Mer dell'università del Michigan. 
Inoltre ,prima degli anni '50, si constatava la rottura tra committente ed utente nell'ambito della 
pianificazione urbanistica, nell'ipotesi che le caratteristiche socioeconomiche e culturali dell'utenza 
fossero già conosciute e che si potesse razionalmente progettare a tavolino delle performances e 
delle risposte funzionali. 
Negli anni '50 le trasformazioni strutturali della complessa società contemporanea imposero agli 
architetti un drastico cambiamento di direzione nella progettazione. 
La rapida fase di industrializzazione e lo squilibrio determinato dai processi di urbanizzazione, 
come la differenziazione sociale, la segmentazione e l'urto dei bisogni crescenti, rivoluzionò il 
ruolo del progettista che si pose da allora come pubblico . Vi fu l'entrata in scena di nuove masse di 
cittadini che erano stati fino ad allora invisibili. 
La svolta nella sociologia dello spazio costruito si ha a partire dai critici sociali ,dei ''muckrakers '' 
caratterizzata dal massimo di criticità (la città che viene vista come metafora delle disuglianze e 
dello sfruttamento) e di pragmaticità(la ricerca per la progettazione di una città nuova e più umana). 
La sociologia dello spazio costruito nasce allora come side effect delle ricerche sulle operazioni di 
rinnovo dei quartieri ghetto,degli slums, delle aree etnicamente e razzialmente diverse degli italo-
aericani a Boston o dei Portoricani a New York . 
Negli ultimi anni si è poi registrata una nuova attenzione nelle scienze sociali , in genere , e nella 
sociologia in particolare, verso i sistemi socioambientali e le variabili spaziali e territoriali 
nell'organizzazione delle relazioni sociali. 
La ricerca si è orientata a : 
a) costruire o rivedere dei concetti guida utilizzati in maniera acritica o al limite del senso comune 
negli anni '50 e '60, quali per esempio territorialità, confine,pubblico /privato etcc.. 
b) identificare la relazione tra sistemi ambientali e sistemi sociali, culturali e di personalità 
abbandonando modelli monocausali a favore di modelli multifattoriali( es il topos classico del 
vicinato rivisitato sia sul versante definitorio che in relazione con possibili fattori causali quali ad 
esempio la prossimità spaziale , l'omogeneità rispetto a più caratteri , valori e direzione del vettore 
mobilità sociale , tempo di permanenza, variabili dell'ambiente esterno, forme architettoniche,ecc.) 
c) allargare il campo della ricerca a temi sino ad allora trascurati 
d) effettuare un' opera di trasferimento di concetti , teorie e metodi utilizzati in altri settori della 
sociologia. 
e) riprendere in maniera più problematica e consapevole quel filone tradizionale di ricerca di 
matrice ecologica, costituito dallo studio delle relazioni tra patologie sociali e condizioni urbano 
/ambientali 
f) acquisire un patrimonio di conoscenze utile tanto alla ricerca sociologica quanto alla 
progettazione architettonica orientata ai bisogni dell'utenti. 
1.2) Dal disordine urbanistico alla pianificazione razionale dello spazio 
L'urbanistica moderna nasce dal tentativo di correggere i mali della città industriale: con le proposte 
degli utopisti, con quella razionalistica-tecnologica-industriale di Tony Garnier, finalizzata al 
modellamento della città attuale e futura e con quella 'organicà e 'culturalistà di Camillo Sitte, che si 
propone invece di rivitalizzare, preservare e inserire nell'evoluzione della città il patrimonio edilizio 
3 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

La città sostenibile: il progetto di insediamento eco-sociale di Cherbonhof, Bamberg

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Oriana Casini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Vincenzo Nocifora
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 147

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambiente
benessere ecologico
benessere sociale
bioarchitettura
casa ecologica
città
città sostenibile
co-housing
domanda abitativa
ecologia
famiglia
insediamento umano
mobilità sostenibile
pianificazione partecipata
relazioni sociali
risparmio energetico
spazio comune
sviluppo sostenibile
sviluppo urbano
urbanistica sperimentale
urbanizzazione

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi