Skip to content

La città sostenibile: il progetto di insediamento eco-sociale di Cherbonhof, Bamberg

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: La città sostenibile: il progetto di insediamento eco-sociale di Cherbonhof, Bamberg, Pagina 9
ferrovia sotterranea od elevata che se da un lato hanno procurato nuove aree ai confini della città, 
dall'altro hanno addensato l'affollamento al centro; in aggiunta a questi mezzi di congestioni 
vennero realizzati sistemi di trasporto verticali, gli ascensori, che ebbero come risultato una 
congestione edilizia. La congestione si fa sentire sotto forma di impaccio di movimento e 
insufficienza di spazio, anche l'automobile che in origine portava con sé la promessa di movimento 
rapido e di libertà , si è ridotto per il fatto della congestione al passo zoppicante di un pedone che 
vacilla. 
Durante l'ultimo secolo i costi dei servizi tecnici necessari alla congestionata esistenza 
metropolitana sono stati in continuo aumento con una spesa sproporzionata rispetto alle rendite e 
alle entrate per i municipi stessi senza considerare il disagio psicologico del cittadino costretto a 
trascorrervi buona parte della sua giornata . 
Ad oggi le realtà urbane sono interessate da grandi processi di espansione che suscitano nuovi 
problemi di organizzazione della vita e del benessere degli abitanti, è noto infatti come un aumento 
della popolazione o della mobilità possano produrre eccessivi aumenti di delitti, pazzie , disordini , 
corruzione e suicidi , che si configurano come indici approssimativi di disorganizzazione sociale. 
Al numero elevato di abitanti si associano infatti maggiori variazioni individuali,meccanismi di 
competizione, mancanza di mutua conoscenza e una segmentazione delle relazioni umane con un 
accento utilitaristico; all'aumento di densità si associano invece un aumento della differenziazione e 
specializzazione sociale.La densità , il prestigio, il valore del terreno, la salubrità, l'accessibilità, 
l'assenza di rumore, fumo e sporco determinano la desiderabilità delle varie zone della città come 
luoghi di insediamento per diversi gruppi della popolazione; il lavoro, il reddito, l'etnia, lo stato 
sociale, le consuetudini, i gusti, i pregiudizi determinano invece la distribuzione in stanziamenti più 
o meno distinti. 
Le caratteristiche più evidenti perchè si possa parlare di contesti urbani sono poi: l'elevato numero 
di donne rispetto agli uomini , la presenza notevole di immigrati direttamente proporzionale alla 
grandezza delle città, la presenza di una più elevata percentuale di soggetti in età lavorativa, il 
declino del tasso di natalità,una percentuale di mortalità di poco superiore a quella della campagna, 
la sostituzione di contatti secondari ai contatti primari per il trasferimento di attività industriali 
educative e ricreative ad istituzioni specializzate al di fuori della casa, nuclei familiari più piccoli , 
una maggiore interdipendenza , poichè non vi è alcun bisogno umano che non sia stato sfruttato dal 
commercio e la costituzione di numerosi gruppi e associazioni per far valere i propri interessi. 
Anche il tipo di uso del suolo,dei mezzi di trasporto e comunicazione, il valore delle aree, degli 
affitti e proprietà insieme alle caratteristiche urbane sopracitate influenzano e sono influenzati dal 
modo di vita urbano. 
1.4) Dall'utopia della città ideale e del funzionalismo alla pianificazione partecipata 
Negli anni '50 le trasformazioni strutturali della complessa società contemporanea impongono agli 
architetti un drastico cambiamento di direzione nella progettazione. 
La rapida fase di industrializzazione e lo squilibrio determinato dai processi di urbanizzazione, 
come la differenziazione sociale, la segmentazione e l'urto dei bisogni crescenti, rivoluziona il 
ruolo del progettista che si pone d'ora in poi come pubblico . Vi è l'entrata in scena di nuove masse 
di cittadini che erano stati fino ad allora invisibili. 
Nell' architettura moderna fallisce il tentativo razionalistico di una progettazione razionale sulla 
base dei bisogni umani , ridotti a bisogni biologici e comunque standardizzati, in cui gli eventuali 
rifiuti da parte degli abitanti ,possono essere risolti pedagogicamente, secondo Le Corbusier . 
La smentita alla sua teoria , arriva quando gli abitanti di uno stabile realizzato a Bordeaux dallo 
stesso Le Corbusier, modificano il progetto originale fino a renderlo irriconoscibile, o ancora ,come 
nel caso di Hawthorne con il suo progetto per la costruzione di 33 edifici di 11 piani a St. Louis , 
realizzata tra il '51 e il '54 , ritenuta negli Usa come un'azione esemplare nel campo dell'edilizia 
pubblica e come risposta ottimale ai problemi della committenza che invece fallì miseramente nel 
degrado e nel'esperienza traumatica degli inquilini e fu poi abbattuto. Tramonta quindi ,il sogno di 
trasformare il mondo attraverso l'architettura . 
8 
Sitografia automatica

Non sei sicuro di avere citato tutte le fonti?
Evita il plagio! Grazie all'elenco dei link rilevati puoi controllare di aver fatto un buon lavoro

Preview dalla tesi:

La città sostenibile: il progetto di insediamento eco-sociale di Cherbonhof, Bamberg

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Oriana Casini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Vincenzo Nocifora
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 147

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambiente
benessere ecologico
benessere sociale
bioarchitettura
casa ecologica
città
città sostenibile
co-housing
domanda abitativa
ecologia
famiglia
insediamento umano
mobilità sostenibile
pianificazione partecipata
relazioni sociali
risparmio energetico
spazio comune
sviluppo sostenibile
sviluppo urbano
urbanistica sperimentale
urbanizzazione

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi