Skip to content

L’intelligence tra guerra e società. L'esperienza di Israele

Informazioni tesi

  Autore: Luca Mileva
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: S.U.I.S.S Scuola Universitaria Interdipartimentale in Scienze Strategiche
  Corso: DS/1-Classe delle lauree nelle scienze della difesa e della sicurezza
  Relatore: Marco Di Giovanni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 69

Dalla sua fondazione, avvenuta il 14 maggio 1948, fino ai giorni nostri lo stato di Israele ha dovuto affrontare situazioni uniche per garantire la propria sopravvivenza. Dalla sua indipendenza e formazione, nacquero due schieramenti nel mondo, i sostenitori di neo-stato ebraico e gli oppositori, i quali diedero inizio ad un lungo conflitto denominato “conflitto Arabo-Israeliano”. Parallelamente all’opposizione da parte di stati nazionali, nacque circa un decennio dopo, negli anni ’60, un’opposizione nazionalistica ed ideologica, sostenuta da organizzazione terroristiche che dichiararono guerra al neo-stato, accusandolo di aver rubato la terra che gli apparteneva da secoli. Organizzazioni come Hezbollah, Hamas e organizzazioni antiisraeliane attuarono tattiche e comportamenti che uscirono dagli schemi tipici della guerra simmetrica, combattuta tra due stati ufficiali, verso cui le forze israeliane erano preparate. Il terrorismo antiebraico portò Israele a sviluppare, modificare e studiare nuovi metodi di prevenzione e difesa che si realizzarono con il rinnovamento delle agenzie di sicurezza nazionale, nate sulle radici di organizzazioni clandestine operanti in Palestina già nel periodo del mandato britannico di fine 1800, Mossad, Shabak, AMAN.
Oltre a modifiche interne, le tre agenzie cardini della difesa nazionale, svilupparono una sempre maggiore influenza e presenza all’interno dello stato, diventando onnipresenti e di fatto dando vita ad uno stato completamente diverso da tutti gli altri stati del mondo; uno stato dove l’intelligence si trova a stretto contatto con tutti gli aspetti della vita sociale della popolazione, ma anche con la vita politica della nazione, come si vedrà nell’elaborato diventando veri e propri consiglieri per ogni azione politica del paese. Con questa tesi si è cercato di vedere e verificare come eventi storici militari e internazionali, come ad esempio la strage di Monaco e le numerose guerre contro le coalizioni arabe della seconda metà del XX secolo, abbiano dato il via ad un processo di trasformazione dei servizi di intelligence da apparati militari ad apparati dalle ampie vesti e funzioni civili. Per fare ciò si è analizzato lo sviluppo e l’influenza che il Mossad, Aman e Shabak esercitano sulla società israeliana odierna, nel mondo della comunicazione, accademico, economico e come si siano sviluppati per fronteggiare le minacce più recenti come il terrorismo palestinese ed arabo, evidenziando come la storia e gli eventi affrontati dallo stato di Israele abbiano creato una situazione unica e irriproducibile, dove apparati militari di difesa nazionale hanno un accesso diretto e pressoché illimitato sulla sfera civile, nella sfera politica e istituzionale.

Informazioni tesi

  Autore: Luca Mileva
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: S.U.I.S.S Scuola Universitaria Interdipartimentale in Scienze Strategiche
  Corso: DS/1-Classe delle lauree nelle scienze della difesa e della sicurezza
  Relatore: Marco Di Giovanni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 69

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Viaggiando per Israele ci si imbatte in numerosi monumenti commemorativi, delle più note specialità militari, dai paracadutisti, all’aeronautica, i carristi. Per ognuno di essi il popolo ebraico ha eretto mausolei a ricordo degli uomini e delle donne caduti nelle guerre che hanno coinvolto il paese dalla sua fondazione. Non sono presenti solo monumenti per i reparti militari: uno di questi mausolei, situato precisamente a Glilot 1 , venne eretto su richiesta delle famiglie annientate dal dolore, le quali richiedevano che il contributo dei loro parenti alla sicurezza nazionale venisse riconosciuto. Questo labirinto di nomi, reali e fittizi, incisi sulla liscia pietra, rappresenta la storia dei servizi di intelligence dello stato di Israele, ogni nome è un pezzo di storia che in certi casi può essere rappresentato e in altri è ancora coperto del segreto di stato; ma nonostante questo, ogni iscrizione rappresenta un cittadino che ha dedicato la propria vita al bene del paese. Il monumento si può considerare unico rispetto agli altri monumenti sparsi per il paese, un compromesso tra le restrittive esigenze del segreto ufficiale e la necessità di riconoscere ed omaggiare la vita di coloro che sono vissuti e morti nell’anonimato. Un messaggio per la nazione nella conferma di un’attiva e continua, anche se coperta, protezione. Cosa rende questi memoriali così diversi dagli altri dedicati alle persone sacrificatesi per il proprio paese, presenti in ogni paese del mondo? Una risposta potrebbe essere costruita attorno alla proporzione tra territorio unito al numero di popolazione e il quantitativo di informazioni militari utilizzate da questo paese, il quale ospita 4 milioni di abitanti e che è stato in guerra in ogni momento dalla sua fondazione avvenuta nel 1948 e che vede dipendere il proprio futuro, in modo sempre crescente, dalla necessità di conoscere i suoi nemici, di prevederne le mosse e di bloccarne i piani. I cittadini Israeliani, così come lo stato che li rappresenta, sono consapevoli di quanto, nell’anonimato e sotto falso nome, persone, donne e uomini, agiscono per il bene del proprio paese, per difendere i propri cari e per garantire la sicurezza e la prontezza d’azione nella risposta ad ogni possibile minaccia. Ma questo rapporto tra la popolazione e i servizi d’intelligence non è stato sempre lo stesso. Per anni, si sono attuate, e vengono ancora attuate anche se adattate ai tempi odierni, strategie di occultamento di informazioni che rendessero ignara la popolazione della situazione, in 1 B. Morris, I. Black , Mossad, Le guerre segrete di Israele ; BUR, 2004

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

israele
terrorismo
medio oriente
intelligence
forze armate
antiterrorismo
servizi di sicurezza
mossad
agenzie di sicurezza
storia del terrorismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi