Skip to content

L'ironia di Adbusters, il caso Absolut Vodka

Informazioni tesi

  Autore: Angelo Ponzi
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2020-21
  Università: Università di Roma Tre
  Facoltà: Scienze Cognitive
  Corso: Scienze cognitive della comunicazione
  Relatore: Anna Lisa Tota
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 80

Adbusters, Journal of the Mental Environment, è la rivista canadese con attuale pubblicazione bimestrale nata alla fine degli anni ’80 e considerata il nucleo mondiale del Culture Jamming. Il collettivo, il cui titolo nasce dalla fusione di ad, ovvero pubblicità, e busters, cioè rovinare, alterare (dal verbo inglese to bust), identifica i jammers come sabotatori della cultura pubblicitaria, esponenti di un movimento ideologico che parte dalla critica alla pubblicità per investire l’intera società dei consumi, caratterizzata dalla presenza di un cartello di multinazionali che controlla la totalità dei flussi di informazione. Secondo Adbusters, le grandi corporation influenzano gli individui fornendo loro solo apparente autonomia di scelta e costruiscono una realtà finta-alternativa che influenza l’immaginario collettivo e la mente sociale fino a trasformare gli esseri umani in schiavi della società dei consumi in cui sono ingannati a vivere. In queste pagine verrà analizzata l'arma dell'ironia utilizzata dal collettivo Adbusters per combattere il sistema pubblicitario, con focus specifico sul caso Absolut Vodka, e creare interferenza culturale.

Informazioni tesi

  Autore: Angelo Ponzi
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2020-21
  Università: Università di Roma Tre
  Facoltà: Scienze Cognitive
  Corso: Scienze cognitive della comunicazione
  Relatore: Anna Lisa Tota
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 80

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Adbusters, Journal of the Mental Environment, è la rivista canadese con attuale pubblicazione bimestrale nata alla fine degli anni ’80 e considerata il nucleo mondiale del Culture Jamming. Il collettivo, il cui titolo nasce dalla fusione di ad, ovvero pubblicità, e busters, cioè rovinare, alterare (dal verbo inglese to bust), identifica i jammers come sabotatori della cultura pubblicitaria, esponenti di un movimento ideologico che parte dalla critica alla pubblicità per investire l’intera società dei consumi, caratterizzata dalla presenza di un cartello di multinazionali che controlla la totalità dei flussi di informazione. Secondo Adbusters, le grandi corporation influenzano gli individui fornendo loro solo apparente autonomia di scelta e costruiscono una realtà finta-alternativa che influenza l’immaginario collettivo e la mente sociale fino a trasformare gli esseri umani in schiavi della società dei consumi in cui sono ingannati a vivere. Il panorama culturale che ci circonda e in cui siamo immersi, secondo Adbusters, sarebbe dunque un immaginario collettivo costruito dalle emittenti per influenzare e plasmare la mente sociale degli individui. L’ambiente così plasmato, intriso di messaggi pubblicitari, risulta tossico e produce inquinamento mentale. La missione di Adbusters consiste nell’attuare ecologia mentale, ovvero ripulire le menti e gli immaginari degli individui dalla sopraffazione delle immagini, miti e memi diffusi in modo strumentale dalle emittenti e dalle corporation, i cui messaggi pubblicitari manipolano le emozioni e i bisogni delle persone e trasformano l’essere umano in un consumatore poco consapevole dell’autenticità dei prodotti, creando forti connessioni di dipendenza tra bisogni immateriali lanciati sul mercato e prodotti materiali creati ad hoc per essere consumati. Adbusters, officina di sabotaggio culturale, si pone l’obiettivo di svegliare le coscienze dei consumatori e creare una breccia nella cultura di massa e della mercificazione. Nelle pagine a seguire verranno forniti gli strumenti teorici e semiotici per una lettura critica dell’immagine pubblicitaria classica e verranno analizzati il Culture Jamming e la rivista Adbusters, che è ancora poco conosciuta in Italia nonostante operi a livello mondiale. Infatti, la sua teoria della comunicazione riprende altre correnti sociologiche, quali il Situazionismo e la Scuola di Francoforte. Successivamente, verrà applicato un particolare focus sulle nuove soluzioni di attivismo che suggerisce il collettivo, caratterizzate da interventi ludici, creativi e guerriglie semiologiche combattute a colpi di memi impugnando l’arma dell’ironia. Dunque, verrà esaminata nel dettaglio la raccolta di spoof ads che Adbusters ha realizzato negli anni contro il brand di alcolici Absolut Vodka per smitizzare l’immaginario culturale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adbusters
culture jamming
kalle lasn
intervista a kalle lasn
spoof ads
ironia in adbusters
ironia absolut vodka spoof ads
semiotica adbusters
spoof ad analisi
tesi angelo ponzi l'ironia di adbusters

Tesi correlate


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi