Skip to content

PROVENIENZE PREVALENTI

La metà da Ucraina e Romania, il 20% da altri paesi europei, il 16% dall’Africa, il 15% dall’America Latina Età: il 44% tra 41 e 60 anni; il 30% tra 31-40 anni; il 20% sotto i 30 anni Titolo di studio: i ¾ diplomate o laureate Professione in patria: Operaie (25%), impiegate (22%), disoccupate (13%), insegnanti (9%), assistenza (8%) Stato civile: 50% coniugate, 20% separate, 16% nubili Condizione abitativa in patria: 37% con coniuge e figli, 28% solo con figli  Condizione abitativa in Italia: il 41% con l’anziano, il 28% con figli e/o marito AD ASTI: Chi sono: la provenienza prevalente è albanese (più del 60% proviene dall’Europa centro orientale, il 14% dal Maghreb e il 14% dall’America Latina), con un titolo di studio medio (69%), coniugate (59%) Condizione migratoria: più della metà (55%) è stata sempre in condizione regolare  nel nostro paese Processo migratorio: percorso familiare simultaneo, disinformazione rispetto all’inserimento lavorativo nell’assistenza / vive con la propria famiglia / tempo libero con la propria famiglia / il 60% lavora solo di giorno presso l’abitazione dell’anziano Necessità di formazione nel lavoro attuale: 90% dice di sì, con interesse alla conoscenza del contratto,dei servizi del territorio, ambito infermieristico Sindacalizzazione: maggiore propensione a rivolgersi al sindacato ed iscriversi rispetto alle altre province (anche ad AL) Cooperazione: incertezza sulla possibilità di lavorare in cooperativa (76%).
di Andrea Balla
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.