Skip to content

Esempio di consulenza nel trasferimento di un ramo d'azienda

OGETTO: BETA – RAMO D’AZIENDA
1° MOMENTO: VALUTAZIONE DEI BENI OGGETTO DI CONFERIMENTO
1° CASO
BETA:
- VALORE CONTABILE = 1000
- L’ESPERTO INCREMENTA IL VALORE DI 100
- L’ESPERTO STIMA IL VALORE DI AVVIAMENTO PER 100
= 1200
B:
- CAPITALE SOCIALE = 3000
- RISERVE = 200
- IN SEDE DI VALUTAZIONE EFFETTUATA DAGLI AMMINISTRATORI VIENE RICONOSCIUTO UN VALORE DI AVVIAMENTO DI 400 (ATTIVO)
= 3600 – CAPITALE ECONOMICO DI B
PREZZO DI EMISSIONE AZIONI DI B = 3600 / NR°DI AZIONI – 1000 = 1.2
A FRONTE DI UN CONFERIMENTODI BENI DI 1200, IL NUMERO DI AZIONI DA EMETTERE A FAVORE DI CHI CONFERISCE È 1000 (= 1200 – VALORE RAMO BETA / 1,2 – PREZZO EMISSIONE AZIONI B).
IN CAPO A B:
- AUMENTO DI CAPITALE SOCIALE = 1000 (1000 AZIONI DA 1 EURO)
- RISERVA DA SOVRAPPREZZO = 200 (1000 * 0,2 – SOVRAPPREZZO)
Nel ramo si tiene conto dell’avviamento riconosciuto dall’esperto, perché l’avviamento è stato acquistato a titolo oneroso. L’altro avviamento è originario, e viene calcolato solo per calcolare il sovrapprezzo.
2° CASO
BETA:
- VALORE CONTABILE = 1000
- L’ESPERTO INCREMENTA IL VALORE DI 100
- L’ESPERTO STIMA IL VALORE DI AVVIAMENTO PER 100
= 1200
B:
- CAPITALE SOCIALE = 3000
- RISERVE = 200
= 3200 – PATRIMONIO NETTO CONTABILE
In questo caso viene fatta una valutazione prudenziale.
PREZZO DI EMISSIONE AZIONI DI B = 3200 / 3000 = 1.075
Si è ridotto perché si è ridotto il numeratore.
A FRONTE DI UN CONFERIMENTODI BENI DI 1200, IL NUMERO DI AZIONI DA EMETTERE A FAVORE DI CHI CONFERISCE È 1125 (= 1200/1,075)
IN CAPO A B:
- AUMENTO DI CAPITALE SOCIALE = 1125
- RISERVA DA SOVRAPPREZZO = 75
A parità di valore del ramo, più basso è il prezzo di emissione, più alto è il numero di azioni emesse. In questo caso vengono penalizzati i vecchi soci.
3° CASO
BETA:
- VALORE CONTABILE = 1000
- L’ESPERTO INCREMENTA IL VALORE DI 100
- L’ESPERTO STIMA IL VALORE DI AVVIAMENTO PER 100
= 1200
B:
- CAPITALE SOCIALE = 3000
- RISERVE = 200
- AVVIAMENTO = - 200 : NON RISULTA IN BILANCIO MA PENALIZZA I VECCHI SOCI
= 3000 – CAPITALE ECONOMICO DI B
I NUOVI SOCI ENTRANO A CONDIZIONI PIÙ FAVOREVOLI
PREZZO DI EMISSIONE AZIONI DI B = 1 : LE AZIONI VENGONO EMESSE AL NOMINALE
IN CAPO A B:
- AUMENTO DI CAPITALE SOCIALE = 1200
- RISERVA DA SOVRAPPREZZO = 0
Il professionista interviene nella fase preparatoria, nel momento valutativo e assistendo la conferita ria nel processo di norme e procedure.
Le caratteristiche di quest’operazione fanno si che ci deve essere un’omogeneità di valutazione tra valore dei beni conferiti e il valore del prezzo di emissione.
La conferita ria deve determinare il prezzo di emissione delle azioni e ci deve essere una coerenza di tipo valutativo tra la conferita ria e l’esperto (che determina il valore dell’azienda).
Tratto da TECNICA PROFESSIONALE di Valentina Minerva
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.