Skip to content

Il mercato dei capitali

Funzioni e strumenti negoziati
Il mercato dei capitali è costituito dalla negoziazione degli strumenti finanziari con scadenza superiore ai 12 mesi.
Principalmente si fa riferimento a due grandi settori:
- quello dei titoli azionari
- quello dei titoli di debito, cioè obbligazioni emesse da autorità pubbliche (Tesoro dello Stato o Enti) e da soggetti privati (come imprese e istituzioni finanziarie)
Data la loro durata medio-lunga, gli strumenti del mercato dei capitali rappresentano la fonte elettiva per gli investimenti in capitale fisso, cioè a ciclo di utilizzo pluriennale; infatti:
si assume che il cash flow dell’investimento sia la naturale fonte di rimborso dei finanziamenti ed è quindi naturale prevedere una simmetria di scadenze.
ipotizzando di poter rinnovare sempre il finanziamento (superando quindi il problema dell’equilibrio finanziario), resterebbe comunque il rischio di interesse: possibilità che i tassi di interesse aumentino; ne deriverebbe un effetto negativo per il rendimento dell’investimento al netto degli oneri finanziari.
di Alessia Chiovaro

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.