Skip to content

Relazioni tra azienda e ambiente esterno

L'azienda, in quanto organismo operante, trae dal'ambiente esterno tutte le possibilità di vita 
In particolare, l'azienda: 
- riceve dal mondo esterno molteplici "inputs", sotto forma di fattori produttivi (lavoro, capitale, materie prime, fonti di energia) e di influssi di varia natura (vincoli ecologici, norme di legge, esenzioni fiscali, agevolazioni finanziarie, ecc.);
- trasforma tali "inputs";
- ottiene degli outputs che ritrasmette all'ambiente sotto forma di prodotti e servizi.
Quando diciamo ambiente intendiamo riferirci anche all'ambiente generale, del quale possiamo distinguere tre aspetti fondamentali:

- l'ambiente fisico o naturale; l'ambiente sociale e culturale;
- l'ambiente economico e politico.
I mercati specifici in cui l'azienda opera possono così configurarsi:
- mercati di acquisto dei fattori produttivi;
- mercati di vendita dei beni o servizi prodotti.
I mercati di approvvigionamento dei fattori produttivi sono i seguenti 
- mercato del lavoro;
- mercato delle tecnologie;
- mercato delle materie prime;
- mercato delle fonti di energia;
- mercato dei capitali.
L'azienda, per svolgere economicamente i suoi processi e realizzare le sue finalità, deve adattare assiduamente le sue coordinazioni produttive alle condizioni sempre mutevoli dell'ambiente in cui è chiamata ad operare. L'azienda, inoltre, nel suo operare è in grado di influenzare bisogni, gusti, mode, nonché di condizionare la struttura ambientale esterna che la circonda.

Tratto da RAGIONERIA di Vera Albanese
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.

Forse potrebbe interessarti:

Finanza d'azienda

Appunti utili per l'esame di Finanza aziendale - dicembre 2011. I temi trattati sono: investimenti, Indici di bilancio, finanziamento a m/l termine, Riclassificazioni di bilancio, pianificazione finanziaria