Skip to content

AAMOD. Archivio del movimento operaio democratico


Vediamo infine l’esperienza dell’Archivio audiovisivo del movimento operaio democratico. L’Aamod è un archivio specializzato sulla storia del lavoro in Italia, ma possiede anche fondi su argomenti di altro genere. L’archivio ha partecipato a una sperimentazione nel campo della catalogazione con la Direzione teche della Rai e ha avviato da molti anni uno studio sistematico che ha portato alla realizzazione di una scheda specifica: il database Isis/Vision (le sue principali risorse sono la sua distribuzione gratuita e la versatilità).
Nel 1992 per conto dell’Archivio centrale dello Stato è stata realizzata la catalogazione tramite Vision di materiali italiani e statunitensi prodotti nell’ambito del Piano Marshall. Da poco l’archivio ha intrapreso un nuovo progetto, attraverso una nuova applicazione di Highway, che prevede l’elaborazione di un unico sistema di catalogazione per 3 settori dell’archivio(audiovisivi, sonori e cartacei). Gli elementi del progetto saranno i seguenti: una scheda Unica per i documenti audiovisivi, una scheda gestione, una scheda per i documenti sonori, una scheda per i documenti cartacei, l’authority file Serie, l’authority file Contenuto, un thesaurus tematico-formale per audiovisivi e sonori. Oltre a facilitare la ricerca la scheda Unica semplifica anche il lavoro di schedatura(ripetizione automatica). Non si è posto un problema di compatibilità tra questa proposta e le norme Fiaf: attraverso un uso funzionale degli strumenti informatici è stata creata una struttura basata sulle loro indicazioni e nello stesso tempo si è tentato di superarne alcuni limiti.
L’esistenza delle rete consente di realizzare uno strumento comune che fornisca dati a tutti e che sia implementatola tutti: l’authority file Film; può rappresentare il superamento dell’ambiguità tra document virtuale e il film conservato nel singolo archivio. L’authority file Film è il grande archivio del cinema italiano che non esiste nella realtà.
 

Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi: