Skip to content

La politica aziendale di prezzo : sconti e abbuoni


Dopo aver fissato il prezzo base per il proprio prodotto o servizio, un’azienda deve mettere in atto le politiche più appropriate da praticare riguardo ai vari aspetti della struttura dei prezzi.

- la politica degli sconti e degli abbuoni: gli sconti rappresentano una riduzione rispetto al prezzo base (o di listino) di un prodotto o servizio. Questa riduzione può assumere la forma di una diminuzione del prezzo o di un abbuono di altro tipo, es. la concessione gratuita di una parte di prodotto;
- sconti di quantità: sono costituiti da riduzioni del prezzo di listino, concesse da un venditore per spingere i clienti ad acquistare quantità maggiori di prodotto o a ripetere successivamente i propri acquisti dallo stesso fornitore.
In questo caso gli sconti possono essere:
- non cumulativi: si basano sulla dimensione di un singolo ordine;
- cumulativi: si basano sulle quantità complessivamente acquistate da un certo cliente in un determinato periodo di tempo.
In questo ultimo caso il venditore lega maggiormente il cliente all’azienda, determinandone una più spinta “fedeltà”;
- sconti commerciali: (detti sconti funzionali) sono delle riduzioni del prezzo di listino di cui possono usufruire i clienti in funzione dello svolgimento da parte loro di un certo numero di attività di commercializzazione;
- sconti di cassa: sono concessi agli acquirenti che pagano, la merce che hanno acquistato, entro un determinato periodo di tempo. Lo sconto di cassa viene calcolato sull’importo netto dovuto dal compratore dopo che sono già stati dedotti gli sconti di quantità e quelli funzionali;
- sconti stagionali: riduzioni di prezzo concesse ad acquirenti che piazzano i loro ordini nella stagione morta (es. condizionatori venduti in inverno).
Tratto da ECONOMIA AZIENDALE di Angelo Ancona
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.