Skip to content

Il ritorno all'ordine, la pittura murale

Il ritorno all'ordine, la pittura murale


Altro polo del ritorno all’ordine italiano è il dibattito sulla pittura murale, Sironi è capofila di tale movimento. Alla 5° edizione della Biennale di Milano (1933) vengono chiamati artisti per decorare le pareti interne di un edificio moderno. L’affresco si basa sul processo di carbonatazione della calce presente nell’intonaco: una reazione chimica legata all’asciugatura e che produce carbonato di calcio, cioè una superficie compatta che asciuga i colori all’interno. Affinchè tale reazione avvenga i colori devono essere dati sull’intonaco umido, e l’essiccazione deve avvenire lentamente, prevede una scansione temporali nelle fasi di lavoro in giornate. Gli affreschi contemporanei sono rari un esempio è Gino Severini protagonista di un ritorno all’ordine tramite tecniche antiche: affresco e mosaico. Realizza per il castello di Montefugoni con la tecnica del
buon fresco, per quanto riguarda l’esecuzione Severini ha studiato il trattato di Cennino Cennini, ma con alcune varianti. Sopra l’intonaco fa stendere l’arriccio con rena e cemento, allo scopo di mantenere umida la superficie. L’iconografia è articolata in riquadri con sfondi campestri e urbani, nature morte con strumenti musicali. Severini apporta delle varianti all’affresco tradizionale.
L’opera murale di Mario Sironi è significativa. Nei suoi scritti vi sono riferimenti a Giotto, Michelangelo, alla decorazione 700esca. Dal punto di vista stilistico prevale il primitivismo. L’Italia tra le arti e le scienze, pittura murale che decora le pareti dell’aula magna del rettorato della Sapienza del 1935, con una tecnica mista di affresco e tempera e affresco sovrapposti. Vi sono le personificazioni delle arti e delle scienze che si tagliano sullo sfondo roccioso. È probabile che Sironi si sia avvalso della quadrettatura, inoltre la riflettografia ha individuato tracce di nero di carbone quindi farebbe presumere l’uso dello spolvero.
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.