Skip to content

Elenco appunti facoltà di giurisprudenza

Il Pubblico Ministero

Questi appunti sono dedicati alla figura del pubblico ministero, ovverosia quella che nel sistema di Common Law viene definita la pubblica accusa. Il pubblico ministero, sì come il giudice è una parte necessaria, avente l'obbligo di esercitare l'azione penale. In questi appunti si descrive l'ufficio del PM quale ufficio caratterizzato da unità ed impersonalità, descrivendone l'organizzazione degli uffici e la ripartizione delle funzioni, sino all'ipotesi in cui si creino contrasti tra uffici del PM.

Autore: Gianfranco Fettolini
Corso: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Esame: DIRITTO PROCESSUALE PENALE
Docente: Alessandro Bernasconi

Filosofia del diritto

Il corso di Filosofia del diritto si divide in due parti. Nella prima parte del corso si parla dell’idea di università, spiegata dal punto di vista della filosofia analitica, contrapposta alla fenomenologia. Gli autori di riferimento sono Russell e Wittgenstein. Il corso procede analizzano i concetti di filosofia analitica, linguaggio umano e linguaggio giuridico. Nella seconda parte del corso vengono spiegate le tre teorie del diritto: Giusnaturalismo, positivismo giuridico e realismo giuridico.

Autore: Francesca Morandi
Corso: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
Esame: Filosofia del diritto
Docente: Prof. Andrea Rossetti

Diritto del lavoro

Questi appunti comprendono lo studio di temi quali: le fonti di regolazione dei rapporti di lavoro,i tipi contrattuali, i rapporti di lavoro flessibili e speciali e le regole applicabili in caso di licenziamento individuale e collettivo. Più precisamente si parte da un excursus storico giuridico di regolamentazione del diritto del lavoro, per poi focalizzarsi sull'oggetto del diritto del lavoro. Il corso procede con l'analisi delle varie tipologie dei rapporti contrattuali e della regolamentazione del rapporto di lavoro, per poi concludersi con temi di diritto sindacale, fra i quali il diritto di sciopero.

Autore: Francesca Morandi
Corso: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
Esame: Diritto del lavoro
Docente: Prof.ssa Tiziana Vettor

Il giudice

Questi appunti si occupano in particolare della figura del giudice, quale deus ex machina del processo penale.

La figura del giudice viene anzitutto messa a confronto con quelle che sono le garanzie, anche di matrice costituzionale, che la sua persona è chiamata a garantire: ecco che ne scaturiscono i principi di indipendenza, imparzialità e precostituzione per legge.

Nell'ipotesi in cui i principi di indipendenza e imparzialità vengano meno, ovvero possano essere messi in discussione anche solo in maniera potenziale, tanto al fine di garantire lo svolgimento del giusto processo, quanto onde evitare future recriminazioni da parte dell'eventuale condannato, il codice di procedura penale descrive i meccanismi dell'astensione e della ricusazione. La prima esperibile su iniziativa del magistrato, la seconda, stante l'inerzia di quest'ultimo, esperibile su iniziativa della parte.

Vengono poi esposti i principi di competenza del giudice penale, principalmente dettata da ragioni di competenza per materia e ragioni di competenza per territorio. I principi di competenza per materia e per territorio non sono però regole di carattere assoluto, ma soggiaciono alla possibilità di subire delle deroghe: questi sono i casi di connessione, riunione e separazione dei processi.

Autore: Gianfranco Fettolini
Corso: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Esame: Diritto processuale penale
Docente: Alessandro Bernasconi

Le "persone" nella struttura del processo penale

In questi appunti di Diritto Processuale Penale (a.a. 2014-2015) viene descritta brevemente la compagine di figure che si avvicendano sulla scena del processo penale, distinguendo tra parti necessarie e parti eventuali.

Le prime, come dice il nome stesso non possono mai mancare in quanto indispensabili per lo svolgimento dell'attività processuale penale. Le seconde, invece, possono esservi o non esservi, senza che ciò possa incidere sulla validità dell'attività svolta.

Autore: Gianfranco Fettolini
Corso: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Brescia
Esame: Diritto processuale penale
Docente: Alessandro Bernasconi

Istituzioni di diritto romano

Questi appunti sono un'introduzione al diritto romano, suddiviso in tre periodi storici: il periodo antico, quello classico e quello postclassico. Si parte dalla descrizione dei caratteri generali e dalle fonti del diritto. Si approfondiscono i temi delle persone e della famiglia, della condizione di schiavitù e cittadinanza, della familia, dei beni, dei negozi giuridici e delle obbligazioni. Per ogni tema vengono presentate le caratteristiche in base alla tripartizione periodica.

Autore: Sara Zauli da Baccagnano
Corso: Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Milano - Bicocca
Esame: Istituzioni di diritto romano
Docente: Alberto Maffi

Il Processo Penale e le sue Caratteristiche

Gli appunti parlano del processo penale, distinguendo tra quelli che sono i due modelli noti: inquisitorio ed accusatorio.

Il sistema inquisitorio ed il sistema accusatorio vengono ampliamente descritti in questo capitolo, non solo singolarmente, ma anche nell'intento di metterli tra di loro a confronto al fine di far emergere le differenze e sottolinearne le analogie. Fatta tale descrizione generale viene descritto il sistema seguito a livello processualpenalistico italiano, con particolare attenzione alla necessità, sempre più attuale, di prediligere il perseguimento di reati di maggiore gravità a discapito dei c.d. reati bagatellari.

Autore: Gianfranco Fettolini
Università: Università degli Studi di Brescia
Esame: Diritto Processuale Penale
Docente: Alessandro Bernasconi