Skip to content

I biocombustibili in Brasile: un potenziale contributo alla soluzione della questione energetica del terzo millennio

Informazioni tesi

  Autore: Ermanno Panta
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Valter Maria Coralluzzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 151

Negli ultimi anni, le politiche internazionali dirette al contenimento dei consumi di idrocarburi e alla diversificazione delle fonti energetiche hanno rivolto una crescente attenzione verso i biocombustibili. La portata del fenomeno impone un’analisi globale. Ciononostante, particolare attenzione verrà data a quanto occorre in Brasile in virtù della sua condizione tanto di riferimento mondiale nella produzione dei biocombustibili e nella tecnologia ad essa associata quanto di principale attore del biotrade, il nascente mercato di energia rinnovabile. Coerenze e contraddizioni rilevate nel paese assumono, in tal modo, grande valore in considerazione del suo speciale status internazionale, emergente potenza energetica “rinnovabile” e modello di sviluppo per vari paesi del Terzo Mondo. In un primo momento quanto osservato in Brasile ci permetterà di esprimere un giudizio sulla portata destabilizzante o viceversa stabilizzatrice dei biofuels nei confronti del sistema energetico basato sugli idrocarburi. Su tali basi sarà successivamente possibile valutare se l’attuale processo di decarbonizzazione del sistema economico stia mettendo in discussione o meno quel legame finora ritenuto necessario tra consumo di energia, crescita economica e progresso sociale. Nell’analisi delle relazioni esistenti tra affermazione dei biocarburanti nel sistema energetico, sviluppo rurale e tutela dell’ambiente sarà necessario fare riferimento al dibattito attualmente in corso. Si analizzeranno in tal modo tanto le potenziali competizioni food/fuel, forest/fuel, quanto le conseguenze dell'espansione dell'agricoltura-energia sull'attuale status internazionale del Brasile.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Le forme in cui gli esseri umani si rapportano all’ambiente naturale per ricavarne energia e garantire la loro sopravvivenza costituiscono la base della struttura economica su cui si regge ogni società. Nel corso del tempo, l’uomo è stato ripetutamente costretto a cambiare le risorse da cui dipendeva e i metodi che utilizzava per sfruttarle. Si è dovuto progressivamente impegnare in tecniche di trasformazione e di produzione sempre più complicate, passando dalle risorse più facilmente sfruttabili a quelle meno accessibili. L’era moderna e i profondi mutamenti in campo economico, politico e sociale avvenuti negli ultimi due secoli sono legati, in qualche misura, allo straordinario aumento della disponibilità di energia determinato dallo sfruttamento dei combustibili fossili. La crescita del flusso energetico attraverso la vita individuale e collettiva è causa di una crescente complessità ed ha imposto il ricorso a istituzioni via, via più accentrate per governare e gestire il processo. Le istituzioni economiche e politiche infatti non sarebbero altro che convertitori di energia il cui compito è facilitarne il flusso attraverso il contesto socio-culturale, allo scopo di contenere l’incalzante disordine sociale ed economico. La storia umana sarebbe così segnata da un processo di accentramento decisionale caratterizzato dallo sviluppo di strutture sociali sempre più gerarchizzate, una più accentuata specializzazione dei compiti dell’uomo e concentrazione di potere al vertice 1 . Se si accetta la tesi secondo la quale il livello di una civiltà è almeno in parte commisurato alla quantità di energia che la attraversa, allora la civiltà dei combustibili fossili rappresenta un vertice, giacché più di ogni altra ha consumato energia. Gli enormi costi associati alla scoperta ed allo sfruttamento del petrolio richiedono investimenti di capitale imponenti. Le economie di scala caratteristiche 1 Jeremy Rifkin (2002). 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi