Skip to content

La lingua e il diritto: tradurre una sentenza dal tedesco all'italiano

Informazioni tesi

  Autore: Eva Iaccarino
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Giancarmine Bongo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 102

In questa tesi di laurea si è analizzato il rapporto che coesiste tra la lingua e il diritto, con un particolare riferimento alla lingua tedesca ed italiana.
Partendo da un primo approccio teorico, si è cercato di esplicare quali siano i differenti tipi di testi che parlando di diritto, le peculiarità del linguaggio giuridico, le difficoltà nella traduzione dello stesso a causa della mancata corrispondenza tra gli ordinamenti giuridici dei vari paesi, le tecniche per rendere al meglio la traduzione in mancanza di referenti diretti, le trappole in cui il traduttore può incappare e le differenze che sussistono in generale nel linguaggio giuridico italiano e quello tedesco, seguite poi nella fattispecie da quelle che sussistono nelle sentenze prodotte in tali ordinamenti giuridici.
Si è proseguito con la traduzione vera e propria. Essa ha riguardato una sentenza pronunciata dalla sezione prima civile del Bundesgerichtshof in data 12 Novembre 2012.
Tale sentenza vede come protagonista la ditta italiana “Barilla”, impegnata in una causa civile contro una società tedesca, che in qualità di importatrice parallela è accusata di aver apportato una nuova etichettatura ai prodotti della società italiana importati nel territorio tedesco, in maniera inappropriata e addirittura nascondendo parzialmente il marchio, non solo ledendo, tra gli altri, regolamenti europei circa l’etichettatura dei prodotti alimentari e circa la concorrenza sleale, nonché i diritti del titolare del marchio, ma danneggiando anche la reputazione di questo ultimo.
La causa si è conclusa con la condanna della parte convenuta, cioè della ditta importatrice tedesca.
All’interno della traduzione sono state poste note al margine, ogni qual volta si è ritenuto necessario chiarificare al meglio termini o ambiti di significato ambigui.
Fa seguito alla sentenza, un commento circa le difficoltà incontrate nella traduzione, in quanto principiante nella traduzione giuridica e i principi che si è preferito adottare per rendere al meglio il significato veicolato dal testo di partenza nella lingua d’arrivo.
A ciò si è fatto altresì seguire un glossario e repertorio di tutte le formule o strutture fisse più rilevanti o ostiche da tradurre, che si sono riscontrate nella traduzione giuridica dal tedesco all’italiano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
IL TESTO LEGALE E LE SUE CARATTERISTICHE La traduzione giuridica, facente parte della categoria delle traduzioni tecniche, si occupa della traduzione dei testi che parlano di diritto e lo riguardano; tuttavia al contrario di altri testi specialistici, quelli giuridici possono essere di due tipi: descrittivi e prescrittivi. Il testo di tipo descrittivo assolve alla funzione informativa e all’interno di questa categoria, rientrano i testi della dottrina. Mediante un testo che assolve alla funzione performativa invece, come illustrato da Austin nella sua teoria degli atti linguistici “si compie quello che si dice di fare, conseguentemente si produce immediatamente un fatto reale”. Ne conviene che il testo di tipo performativo, producendo degli effetti giuridici, sia fortemente vincolante ed è per questo che il traduttore deve porre la massima cura nell’operare, in quanto sarà vincolante anche la traduzione da lui stesso prodotta. Parleremo di testi vincolanti in senso stretto per quanto riguarda i testi normativi che costituiscono “un punto di riferimento essenziale per l’applicazione del diritto” e di testi vincolanti in senso lato per quanto riguarda “tutti i testi performativi riferiti a norme giuridiche o basati su esse” (Wiesmann 2011).  La lingua giuridica Il testo giuridico ha la caratteristica di essere legato imprescindibilmente a un ordinamento giuridico, e ne consegue che la terminologia e la fraseologia adottate varino in base a che questo ultimo sia nazionale, sovranazionale, internazionale o transnazionale. 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

traduzione
tedesco
germania
causa
sentenza
barilla
linguaggio giuridico
traduzione giuridica
sentenza germania italia
traduttore giurato

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi