Skip to content

Customer Satisfaction nella ristorazione ospedaliera. Un'analisi al C.T.O. di Palermo

Informazioni tesi

  Autore: Emanuela Iolanda Cetrullo
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze Statistiche ed Economiche
  Relatore: Franco Vaccina
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 166

L’obiettivo della ricerca è analizzare il livello di soddisfazione di un insieme di individui che beneficiano di un servizio pubblico (customer satisfaction); in particolare, viene esaminato il servizio di ristorazione nelle fasi di produzione e di distribuzione dei pasti elargito dall’Azienda Ospedaliera “Villa Sofia - C.T.O.” di Palermo.
Tale valutazione di qualità dipende dall’analisi delle molteplici caratteristiche che determinano il soddisfacimento delle esigenze dei degenti ricoverati al C.T.O..
L’indagine ha origine dall'iniziativa dell’Azienda di adeguamento alle nuove regole di controllo sulla ristorazione collettiva previste dal Sistema H.A.C.C.P. e vuole essere una rappresentazione descrittiva dell’attuale situazione produttiva e del conseguente atteggiamento degli utenti usufruenti del servizio.
L’analisi è condotta seguendo un duplice percorso che consiste in una previa analisi del personale lavorante nel settore di ristorazione distinto in quattro categorie: dispensieri, cuochi, addetti al trasporto del vitto ed addetti alla distribuzione dei pasti, con l’obiettivo di valutare l’attuale livello generale di conoscenza e di gestione delle procedure di lavorazione, di controllo e di conservazione degli alimenti eseguiti dalle categorie citate. Vengono esaminati, in tutte le loro componenti, i processi di produzione e di distribuzione dei pasti, tramite la somministrazione di questionari realizzati ad hoc per ciascuna delle quattro categorie in cui si suddivide il personale addetto alla ristorazione, per verificare se ed in che modo essi costituiscono motivi di perplessità per i degenti. Per realizzare una tale applicazione, si è resa necessaria una indagine mirata alla conoscenza delle metodologie di lavorazione dei pasti e di sanificazione in atto, la quale ha concretizzato le reali difficoltà delle quattro categorie di personale facenti parte della catena di produzione alimentare. Il metodo di controllo H.A.C.C.P. costituisce il riferimento per il confronto tra le informazioni derivanti dall’esame dei questionari e le corrette procedure di lavorazione dei prodotti alimentari nonché di sanificazione degli ambienti e delle apparecchiature usate. Dall’analisi delle risposte ai questionari, per il personale, si è riusciti ad interpretare le mansioni svolte e le modalità con cui avvengono le operazioni spettanti a ciascuna categoria; viene stilata, pertanto, una lista dei punti di forza e di debolezza relativa agli stadi che determinano la catena di produzione alimentare.
Anche ai degenti ospiti nel C.T.O. si è presentato un apposito questionario, con l’obiettivo di indagare sulla percezione soggettiva del pericolo alimentare, nelle sue molteplici forme, dell’ambiente di degenza e dello stato generale di efficienza del servizio di ristorazione.
Dal modello Logit adottato per l’interpretazione dei dati a disposizione , è emersa la forte dipendenza del giudizio degli intervistati dal reparto di degenza e dalla valutazione soggettiva che questi hanno dato del gusto delle vivande proposte.
Le problematiche evidenziate nell’analisi del personale, attuando un confronto tra le risposte al questionario e le norme H.A.C.C.P., sono quelle relative ai metodi con cui vengono svolte la produzione e la distribuzione dei pasti, nonché alle operazioni di pulizia e sanificazione. Soltanto alcune di esse sono percepibili dagli intervistati che risiedono nella stanza di degenza; si tratta prevalentemente delle procedure di pulizia degli ambienti (il termine sanificazione è sconosciuto) e le modalità della distribuzione dei pasti. Di tali fattori solamente il primo si è rivelato uno strumento discriminante per la valutazione di qualità del servizio di ristorazione; una motivazione plausibile, alla mancata attenzione alle procedure di distribuzione, potrebbe essere la modesta conoscenza generale dei fattori di rischio che possono presentarsi nel contesto della ristorazione collettiva. Tutto ciò spiegherebbe il motivo per cui le corrette modalità della preparazione dei pasti, il regolare comportamento del personale e livello di pulizia delle cucine non hanno avuto la rilevanza che si poteva supporre durante le indagini o in ambito di analisi preliminare dei dati.
Potrebbe dedursi, visti i risultati, che il giudizio dei degenti sia condizionato dall’impressione fornita dall’ambiente di degenza; il livello di pulizia e la differente gestione del personale paramedico (parte del quale, si ricorda, provvede alla distribuzione dei pasti), comporterebbero le diverse opinioni ottenute.
Il gusto degli alimenti proposti, da quanto visto, può costituire invece motivo di vanto per l’Azienda.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione - Obiettivo dell’indagine L’obiettivo della ricerca è analizzare il livello di soddisfazione di un insieme di individui che beneficiano di un servizio pubblico (customer satisfaction); in particolare, viene esaminato il servizio di ristorazione nelle fasi di produzione e di distribuzione dei pasti elargito dal C.T.O. (Centro Traumatologico Ortopedico), il quale unitamente al Presidio Ospedaliero “Villa Sofia” ed alla sezione distaccata di “Via Ingegneros”, costituisce l’Azienda Ospedaliera “Villa Sofia - C.T.O.” di Palermo. Tale valutazione di qualità dipende dall’analisi delle molteplici caratteristiche che determinano il soddisfacimento delle esigenze dei degenti ricoverati al C.T.O.. L’indagine ha origine dalla recente iniziativa dell’Azienda di adeguamento alle nuove regole di controllo sulla ristorazione collettiva previste dal Sistema H.A.C.C.P. e vuole essere una rappresentazione descrittiva dell’attuale situazione produttiva e del conseguente atteggiamento degli utenti usufruenti del servizio. L’analisi è condotta seguendo un duplice percorso che consiste in un previo esame del personale lavorante nel settore di ristorazione, distinto in quattro categorie: dispensieri, cuochi, addetti al trasporto del vitto ed addetti alla distribuzione dei pasti (concernente i cinque reparti del C.T.O.), con l’obiettivo di valutare l’attuale livello generale di conoscenza e di gestione delle procedure di lavorazione, di controllo e di conservazione degli alimenti eseguiti dalle categorie citate.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi