Skip to content

Il ruolo delle banche centrali nella crisi dei mutui subprime

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Fernando Maria Fondi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Giuseppe Ferraguto
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 70

Il lavoro è incentrato sull'analisi dei diversi approcci adottati dalle principali Banche Centrali per curare e governare i mercati finanziari durante il propagarsi della crisi originatasi nel comparto dei mutui subprime statunitensi.
Il cuore della trattazione verte quindi sia sulla descrizione delle principali forme tecniche che la Banca Centrale Europea, la Federal Reserve e la Banca d'Inghilterra hanno utilizzato per iniettare liquidità nei rispettivi mercati di riferimento, sia sulle linee guida di politica economica, adottate dalle tre Authorities nell'interfacciarsi con i singoli operatori dei mercati e con il pubblico dei risparmiatori.
In merito a quest'ultimo tema, si sono riscontrate alcune differenze di comportamento tra le Banche Centrali prese a riferimento, soprattutto con riguardo ad alcune specifiche tematiche (ta cui "asimmetria informativa", "azzardo morale" e "too big to fail").

La modalità con cui è stato strutturato il testo prevede un primo capitolo dedicato ad un'analisi storica e comparativa dell'attuale crisi finanziaria a confronto con la Grande Depressione del 1929; un secondo capitolo che traccia i tratti salienti della crisi (tra cui si possono nominare, a titolo esemplificativo, la cartolarizzazione dei crediti ed il contagio finanziario dei mercati correlati) e ne spiega i principali effetti sui mercati finanziari (delineando altresì le risposte adottate dalle tre Banche Centrali coerentemente con i rispettivi indirizzi di politica economica); infine, un terzo capitolo in cui vengono tracciate le singole valutazioni dell'operato di BCE, FED e Bank of England in relazione al loro contesto di riferimento (caratteristiche del mercato servito, indirizzi di politica monetaria, framework operativo della rete di operatori ed intermediari finanziari e tendenze del pubblico di risparmiatori).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO I: I CAMBIAMENTI E L EVOLUZIONE DEI MERCATI FINANZIARI Obbiettivo di questo lavoro Ł di analizzare quale ruolo abbiano assunto le Banche Centrali nel governare la crisi dei mutui subprime , nonchØ di valutare l efficacia del loro intervento per preservare la stabilit dei mercati finanziari. In particolare, saranno presi in esame gli interventi della Federal Reserve, della Banca Centrale Europea e della Banca di Inghilterra e saranno mostrate le differenti politiche d azione intraprese. Prima di procedere all analisi della crisi e dell operato dei tre Regulators menzionati, sar necessario per tracciare un quadro dell ambiente i n cui essi si sono trovati ad operare: infatti, per molteplici aspetti i mercati finanziari dell intero globo si sono notevolmente evoluti e modificati nel corso del tempo, cosicchØ anche il ruolo delle Banche Centrali Ł parallelamente cambiato. In questo capitolo, sar quindi tracciato un confro nto tra i mercati finanziari attuali e quelli pre-1914 (chiaramente accennando anche ai cambiamenti intervenuti nel corso di tale periodo). Le differenze piø accentuate saranno analizzate sotto tre profili: 1. i prodotti e gli strumenti finanziari coinvolti, 2. le problematiche emerse nei mercati passati ed attuali, 3. la tipologia e l impatto delle crisi finanziarie durante i due periodi presi in considerazione. Una breve rassegna storica delle principali tendenze di politica monetaria nell ultimo secolo ci pu essere d aiuto per comprendere meglio l evoluzione ed i cambiamenti dei mercati finanziari, nonchØ l impatto di tali cambiamenti sul ruolo delle Authorities. La situazione finanziaria mondiale pre-1914 era caratterizzata dal regime di cambio ancorato all oro (l aderenza al gold standard ). Tale regime, che presupponeva rapporti fissi tra il valore delle differenti valute, era abbinato al principio di totale mobilit dei capitali, cos come delle risorse produttive: il trilemma di politica monetaria open capital

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

asset back securities
azzardo morale
banca centrale europea
banca d'inghilterra
banche centrali
bce
cartolarized debt obligation
cartolarizzazione
contagio finanziario
federal reserve
grande depressione
great depression
iniezioni di liquidità
long term refinancing operation
moral hazard
mutui subprime
repurchase agreement
subprime crisis
tassi d'interesse
term auction facility

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi