Skip to content

Il cavallo e l’uomo, una relazione infinita. Ricerca antropologica su esperienze di ippoterapia.

Informazioni tesi

  Autore: Giulia Moretto
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Antropologia
  Relatore: Gianluca Ligi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 178

La tesi si basa sull’analisi di tre temi principali: il ruolo del cavallo nella storia; il cavallo come terapia per bambini con disagi mentali; il confronto tra tre esperienze di vita legate al rapporto con il cavallo.
Ad ognuno di questi argomenti ho dedicato uno specifico capitolo, infatti, nel primo approfondirò l’aspetto storico del ruolo del cavallo con un cenno particolare alla storia di una scuola d’equitazione spagnola, che io stessa, all’inizio di gennaio di quest’anno, ho potuto visitare: la Real escuela Andaluza del arte ecuestre che si trova a Jerez de la Frontera. Qui ho potuto intervistare il custode e accompagnatore per le visite guidate al museo presente all’interno di questa scuola, il quale mi ha fornito informazioni sulle discipline insegnate ai cavalieri, sulla storia della scuola, sulla razza dei cavalli allevati in tale struttura e, infine, sul funzionamento delle attività riguardanti la cura dei cavalli.
Nel secondo capitolo analizzerò l’ippoterapia all’interno di un progetto denominato “La Casetta”, svoltosi a Concordia Sagittaria. Tale progetto, rivolto a bambini diversamente abili con diverse patologie neuro-psichiatriche, è stato promosso da un’associazione di volontariato, il circolo Auser (Autogestione dei Servizi) Volontariato “Il Ponte”, con la collaborazione dell’Asl 10 di San Donà di Piave – Portogruaro. La durata di questo progetto è stata di diciotto giorni complessivi, tra fine giugno e fine luglio, durante i quali ho potuto effettuare un’accurata ricerca etnografica. Finito il progetto “La Casetta”, la mia ricerca sull’ippoterapia non si è conclusa, in quanto in agosto una cooperativa sociale del posto, “Il Pino”, ha voluto far provare ai suoi ragazzi la terapia con i cavalli; inoltre, tra settembre e ottobre la mia analisi è proseguita, dal momento che uno dei ragazzi del progetto “La Casetta” ha manifestato il desiderio di continuare ad andare a cavallo, ed io l’ho seguito per tutto il suo percorso. Specifico, inoltre,che in questo capitolo sostituirò i nomi dei bambini, facenti parte del progetto e di quelli della cooperativa, con nomi di fantasia per questioni di privacy.
Nel terzo ed ultimo capitolo esaminerò tre esperienze di vita segnate dalla disabilità motoria, tra le quali anche la mia, che sono legate da una passione comune: i cavalli.
La prima storia che tratterò è la mia in quanto ho avuto un percorso continuo, nella mia disabilità, con i cavalli, dall’età di un anno fino ad oggi. La seconda esperienza che approfondirò è quella di una ragazza, Stefania, che a causa di un incidente stradale ha riportato gravi danni motori e celebrali, ed ha interrotto il suo percorso con i cavalli, iniziato come sport e proseguito con l’ippoterapia, dopo varie vicissitudini. Stefania, infatti, per diverso tempo ha fatto riabilitazione a cavallo, ed io sono andata, nel mese di giugno, a Torino dove vive con sua madre e suo fratello, per intervistare la sua terapeuta.
Inoltre, in diverse occasioni, ho intervistato anche la madre della ragazza, Donatella, per avere un quadro completo della situazione. Infine, esaminerò la storia di Timo, sulla quale ha scritto un libro, che, come Stefania, ha riportato danni motori dopo un incidente ma, che al contrario di questa, ha intensificato il suo rapporto con i cavalli modificando il suo atteggiamento verso questi animali. Con questo ragazzo tedesco ho anche intrapreso una corrispondenza telematica per ottimizzare questa mia parte di ricerca.
L’obiettivo di questa mia ricerca antropologica è di trasmettere, non solo l’importanza del ruolo del cavallo nella storia dell’uomo, ma anche le diverse sfaccettature che possono scaturire dal rapporto tra l’uomo e il cavallo, in particolar modo l’efficacia dell’ippoterapia, ed anche l’affetto che è in grado di donare questo affascinante animale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE IL CAVALLO Dove in questo vasto mondo può l’uomo trovare nobiltà senza superbia, amicizia senza invidia, bellezza senza vanità? Qui, dove la grazia é espressa in muscoli e forza moderata con l’eleganza. Egli serve senza servilismo, ha combattuto senza odio. Non vi è nulla di tanto potente nulla di meno violento, nulla di così veloce, nulla di così paziente. Tutto il nostro passato è stato costruito sul suo dorso. Tutta la nostra storia è nella sua operosità. Tutti noi siamo suoi eredi e lui è la nostra eredità. Ho voluto iniziare con questa poesia anonima in quanto racchiude, a mio avviso, l’essenza del rapporto tra l’uomo ed il cavallo che è l’argomento principale della mia tesi. In tale poesia vengono decantate le qualità del cavallo: la nobiltà, l’amicizia, la bellezza, la forza, la potenza, la velocità, la pazienza e l’operosità. Tutte queste caratteristiche significative le ho riscontrate personalmente, nel mio costante rapporto con i cavalli, ed anche attraverso le esperienze sul campo effettuate per la mia ricerca. Quest’ultima si basa

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi