Skip to content

Analisi delle problematiche traduttive nelle sitcom: ''The Mighty Boosh'' e ''The IT Crowd''

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Analisi delle problematiche traduttive nelle sitcom: ''The Mighty Boosh'' e ''The IT Crowd'', Pagina 3
1. READING PICTURES Chi usufruisce di materiale sottotitolato dovrebbe essere messo nelle condizioni di poter 
seguire agevolmente le immagini cui i sottotitoli sono associati. Per questa ragione, i 
sottotitoli devono essere "chiari, corretti e credibili" (James, 2001, 152, traduzione mia). 
Hazel R. Morgan afferma a tal proposito che i sottotitoli che funzionano meglio sono quelli 
che distolgono l'attenzione dello spettatore dalla parola scritta. È proprio per questo motivo, 
continua, che nella pratica del sottotitolaggio si prediligono caratteri dai colori neutri.
1
In sostanza, la parola scritta non dovrebbe dare l'impressione di essere stata meramente 
accostata all'azione, bensì di costituirne parte integrante e di emergere spontaneamente da 
essa: 
Ultimately, the aim is to fashion subtitles which are attuned so thoroughly to their audiovisual 
environment that they appear to ‘melt’ into the total fabric of the program. By making the 
linguistic sign as unobtrusive as possible, the very best subtitling seeks to foster the illusion of 
unmediated comprehension on the part of the viewer. When an audience stops being aware of 
reading the subtitles, the subtitler has achieved a major goal. In effect, the material substance 
of the subtitles shrinks and vanishes before our very eyes, leaving only the message 
(McCormick, 1997, 5, citato in Mueller, 2001, 147).
Esistono regole per la produzione fisica dei sottotitoli che sono ormai generalmente condivise. 
Vertanen asserisce per esempio che il testo deve essere sufficientemente grande affinché lo 
spettatore possa essere in grado di leggerlo.
2
 Luyken et al . suggeriscono inoltre che esso non 
dovrebbe oscurare le immagini, e che i sottotitoli dovrebbero pertanto estendersi su due righe 
(mentre una sola riga è preferibile per i bambini) occupanti due terzi della larghezza dello 
schermo e costituite al massimo da 40 caratteri ciascuna.
3
 
Credo sia interessante notare con Karamitroglou come gli odierni studi sul 
sottotitolaggio non siano tanto orientati verso l'identificazione di linee guida, quanto verso 
un'analisi di ciò che è stato fatto o si sta facendo nel concreto. Nel suo studio sulle diverse 
1 Hazel R. Morgan, “Subtitling for Channel 4 Television”, in Gambier & Gottlieb (eds), (Multi)Media 
Translation: Concepts, Practices and Research , Amsterdam/Philadelphia, John Benjamins Publishing 
Company, 2001, p. 164.
2 Esko Vertanen, “ Ruututeksti tiedon ja tunteiden tulkkina ”, in Oittinen & Mäkinen (eds), Tampere University 
Press/ Juvenes Print, 2002, pp. 133-134, citato in  Nieminen, S., (2007). “ Sgt. Pompous and the Fancy Pants 
Club Band - Comparing and Contrasting the Translations of Verbal Humor in Screen Translations of Shrek ”, 
Jyväskylä University, p. 19, disponibile al sito jyx.jyu.fi/dspace/. Ultimo accesso: 06 luglio 2010 .
3 Georg-Michael Luyken (et al), Overcoming Language Barriers in Television: Dubbing and Subtitling for the 
European Audience, Manchester, European Institute for the Media, 1991, pp. 42-44. 
2

Preview dalla tesi:

Analisi delle problematiche traduttive nelle sitcom: ''The Mighty Boosh'' e ''The IT Crowd''

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Antonio Fedele
  Tipo: Laurea I ciclo (triennale)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: Michela Canepari
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 48

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.

Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

traduzione
inglese
doppiaggio
sottotitoli
serie tv
telefilm
it crowd
serie televisive, serie televisiva
the mighty boosh

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi