Skip to content

Prima infanzia e tecnologie digitali - Considerazioni sul ruolo dell'adulto nel rapporto tra bambini e tecnologie

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: Prima infanzia e tecnologie digitali - Considerazioni sul ruolo dell'adulto nel rapporto tra bambini e tecnologie, Pagina 5
“P rima Infa nz ia e tecno lo gie digita li”
7
2
Per rendere un’idea del fenomeno Castells (2012) paragona i tempi di diffusione di radio, televisione ed
internet. Negli Stati Uniti, per raggiungere sessantamila persone, la radio ci ha impiegato trent’anni, la
televisione quindici, ad internet ne sono bastati tre.
v antaggi nella v ita quo tid iana. Ma la rapid ità
2
c o n la quale questi mezzi si ev o lv o no , e
c ausano mutamenti nella so c ietà e nei rappo rti tra gli ind iv id ui, rend e affanno so il pro c esso
d i ad attamento , auspic abile per tro v are un giusto equilibro . A tal pro po sito , R ebec c a S aw yer
(2012) sc riv e “il flusso inc essante, repentino e v elo c e d el pro gred ire tec no lo gic o ha aperto
sc enari nuo v i e imprev isti c he, d a una parte, d ebbo no anc o ra v enire c hiaramente c o mpresi
prima d i po ter essere affro ntati e, d all'altra, mutano d i pari passo c o n l'av anzare d ella
so fistic azio ne tec no lo gic a” (Vo lpi, 2017, p. 8).
I l parad o sso d ei med ia risied e in questa bid irezio nalità (Giac c ard i, 2013), o v v ero d a
una parte permetto no all’uo mo d i sv inc o larsi d ai limiti ambientali, fisic i e spazio -tempo rali,
allo stesso tempo però limitano l’ind iv id uo alla ric o nfigurazio ne d elle pro prie azio ni so lo
sulla base d i quelle c o nsentite d allo stesso mezzo . Ogni med ium, infatti, c o stringe c o lui c he
lo usa, ad ad attarsi a esso , e questo pro c esso pro v o c a c ambiamenti sia nei c o mpo rtamenti
c he nei signific ati attribuiti ai d iv ersi usi d el med ium stesso (Vygo tskij , 2007).
D ata la perv asiv ità d ei c ambiamenti appo rtati d all’intro d uzio ne d igitale nella so c ietà,
genito ri, ed uc ato ri ed insegnati so no stati c o stretti ad interro garsi in merito ai mutamenti
c he tale feno meno sta appo rtand o in ambito fo rmativ o ed ed uc ativ o ed ai lo ro rispettiv i
ruo li. R isulterebbe sterile la sc elta d i sc hierarsi pro o c o ntro queste tec no lo gie, in quanto ad
o ggi v iv iamo in un c o ntesto impresc ind ibile d a esse: elettro d o mestic i c he si ac c end o no
attrav erso un app, pagamenti c he si gestisc o no c o n il so lo to c c o d el telefo nino , telev iso ri c he
si c o nnetto no ad internet; ed i bambini ne so no espo sti già d a mo lto pic c o li. S i tratta d unque
d i v alutare quale tipo d i ed uc azio ne po ssa rispo nd ere in mo d o c o nc reto a questo c o mplesso
sc enario rapid amente mutante (C apellani, 2018).
L e nuo v e tec no lo gie d ella c o munic azio ne, so no presenti negli ambienti in c ui i
bambini v iv o no già d alla nasc ita. Tv , smartpho ne e tablet, so no o rmai una presenza d iffusa
in tutte le c ase, ma gli stud i sull’utilizzo d i questi d ispo sitiv i in c ampo ed uc ativ o e lud ic o
sembrano ev id enziare l’impo rtanza d ella qualità d elle esperienze c he i bambini fanno c o n le
tec no lo gie d igitali, per un equilibrato sv iluppo fisic o , c o gnitiv o e so c io -emo tiv o (Manto v ani
& Ferri, 2008). I l c o mpito , d unque, d i ric erc ato ri ed ed uc ato ri è quello d i stud iare risc hi e
po tenzialità c he il mo nd o tec no lo gic o o ffre e d i sfruttarli per c reare c o ntesti d i
apprend imento equilibrati, in c ui i più pic c o li po sso no c resc ere in mo d o armo nic o .
I d ispo sitiv i mo bili hanno reso la tec no lo gia ac c essibile anc he ai pic c o lissimi. Grazie
alla lo ro maneggev o lezza, all’interfac c e intuitiv e, agli sc hermi grand i e al to uc hsc reen,

Preview dalla tesi:

Prima infanzia e tecnologie digitali - Considerazioni sul ruolo dell'adulto nel rapporto tra bambini e tecnologie

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Martina Laringi
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2018-19
  Università: Università degli Studi dell'Aquila
  Facoltà: Scienze della Formazione e del Servizio Sociale
  Corso: Scienze dell'educazione e della formazione
  Relatore: Antonella Nuzzaci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 62

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

tecnologie digitali
media education
prima infanzia
app educative
produzioni educative
utilizzo precoce delle tecnologie
rischi e opportunità del mondo digitale
bambini e tecnologie
tecnologie al nido
genitori e tecnologie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi