Skip to content

QUALE IDENTITÀ CULTURALE E RELIGIOSA? La questione identitaria nel dibattito antropologico contemporaneo

Gratis La preview di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Anteprima della tesi: QUALE IDENTITÀ CULTURALE E RELIGIOSA? La questione identitaria nel dibattito antropologico contemporaneo, Pagina 5
6 
 
“un dovere e un incitamento ad agire”
8
. 
La questione identitaria nella discussione pubblica è divenuta estremamente rilevante, se non una 
ossessione che catalizza le ansie e i sentimenti di insicurezza di una società precaria, spaesata, 
smarrita.
9
 
L’identità, afferma Bauman, “è un grappolo di problemi piuttosto che una questione unica” e ci si 
rivela “come qualcosa che va inventato piuttosto che scoperto; come il traguardo di uno sforzo, un 
obiettivo, qualcosa che è ancora necessario costruire da zero … qualcosa per cui è necessario 
lottare”
10
. 
I fautori della difesa dell’identità sostengono che la “rimozione di ogni tensione identitaria è un 
atteggiamento erroneo, e potenzialmente catastrofico”. Inoltre si afferma che “fare a meno di questa 
dimensione tacita è un’illusione.” “Nessuna legge o regola funziona da sola, se i cittadini non 
partecipano in quanto investiti di un’identità collettiva.”
11
 
“L’esigenza identitaria è tanto ineludibile quanto sensibile a degenerazioni”. A monte di questa 
tendenza sta un fraintendimento dell’idea di identità, che viene concepita come “qualcosa di statico e 
retrospettivo-nostalgico, dimenticando che ogni identità storica degna di memoria
12
  è stata 
caratterizzata sì dalla coltivazione di quanto ereditato, ma in vista dell’assimilazione del buono 
altrui”.
13
  La crisi dell’identità ha indotto il passaggio da una visione predefinita a una visione 
dinamica; da concezioni pregiudiziali e unitarie a una aperta, posta tra il locale e l’universale. 
In tale contesto, l’identità e la sua formazione è divenuta piuttosto problematica. Sia a livello 
individuale che a livello di gruppo, di nazione e di civiltà, l’identità sembra costituire il “tentativo 
talvolta eroico di salvazione rispetto all’inesorabilità del flusso e del mutamento”.
14
  
L’identità si irrigidisce e  cristallizza fino a misconoscere le connessioni con lo sfondo cui appartiene. 
L’identità personale si costruisce e si elabora dentro una cultura
15
, che rappresenta lo sfondo e il 
luogo privilegiato che permette di dare specificità ad ogni persona. L’identità non si riceve alla nascita, 
                                                 
8
 Ibid., p.19 
9
 Vedi Z. Bauman, Intervista sull’identità, Editori Laterza, Roma-Bari, 2003, p. VII. 
10
 Ibid. p.13. 
11
 Vedi L’identità come valore e come rischio, L’Espresso, 19 Novembre, 2017. Tratto da: 
antropologiafilosofica.altervista.org 
12 
“La memoria” afferma Giovanni Paolo II: “ci dona le radici dalle quali prendiamo il senso della vita”. “Senza memoria, 
senza radici, non può vivere né la comunità né la singola persona”.  “Dove non si conosce più il passato si perde anche il 
futuro in favore di un presente vuoto”. Vedi Giovanni Paolo II, Memoria e identità, Rizzoli, Milano, 2005, n.21. Dello 
stesso avviso anche papa Francesco per il quale: “i popoli hanno una memoria, come le persone”. “Se la smarriscono, e 
con essa smarriscono le loro radici, sono inevitabilmente destinati a morire, perché privi di identità e di spessore culturale. 
Non avere memoria di chi si è e a cosa si appartiene porta all’autodistruzione”. Vedi Papa Francesco, Disciplina e passione: 
le sfide di oggi per chi deve educare, Bompiani, Milano, 2013. 
13
 Vedi Z. Bauman, Intervista sull’identità, Editori Laterza, Roma-Bari, 2003, p.13. 
14
 F. Remotti, Contro l’identità, Editore Laterza, Roma-Bari, 2001, p. 10. 
15
 Per Marco Aime cultura è quella straordinaria capacità di adattamento e di trasformazione dell’ambiente specifica degli 
esseri umani. Vedi M. Aime, Cultura, Bollati Bolinghieri, Torino, 2013, p.15. La cultura è “qualcosa che l’uomo indossa 
per poter abitare il mondo”. Vedi Clyde Kluckhohn , cit. in M. Aime, op.cit., p.16.

Preview dalla tesi:

QUALE IDENTITÀ CULTURALE E RELIGIOSA? La questione identitaria nel dibattito antropologico contemporaneo

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Marco Carbone
  Tipo: Tesi di Specializzazione/Perfezionamento
Specializzazione in Scienze Religiose
Anno: 2020
Docente/Relatore: Marco Gallizioli
Istituito da: UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO - Istituto Superiore di Scienze Religiose "Italo Mancini" -
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 80

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

razzismo
fondamentalismo
identità culturale
identità etnica
radici
dialogo religioso
identità religiosa
identitarismo
appartenenza religiosa
dibattito antropologico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi