Skip to content

Concetto di posizionamento del prodotto sul mercato

Uno dei principali fattori di influenza del livello dei profitti di un’azienda è la capacità di posizionare adeguatamente il prodotto sul mercato.
Per posizione di un prodotto si intende l’immagine che questo presenta nei confronti della concorrenza, e rispetto agli altri prodotti venduti dall’azienda.
Le strategie di posizionamento possono essere le seguenti:
- posizionamento rispetto ad un prodotto concorrente: avviene uno scontro diretto con il prodotto concorrente, questo si può attuare nel caso il nostro prodotto ha una solida posizione di mercato;
- posizionamento in funzione di particolari attributi del prodotto: l’azienda cerca di associare al proprio prodotto delle caratteristiche o dei benefici per il consumatore (es. la Fiat punta sulla convenienza, la Volvo sulla durata);
- posizionamento in funzione del prezzo e della qualità: alcuni punti vendita si caratterizzano per la loro alta qualità, altri invece per le caratteristiche opposte che però gli permettono di praticare prezzi minori (vantaggio competitivo);
- posizionamento rispetto all’uso del prodotto: un prodotto per il quale si scoprono nuovi possibili usi può subire un riposizionamento sul mercato che fa accrescere le sue vendite (es. telefono che diventa videotelefono);
- posizionamento rispetto ai un mercato obiettivo: una volta che viene esaurito un determinato tipo di mercato, si cercano nuove alternative (si basa ad esempio su elementi demografici, es. la Johnson e Johnson con il calo delle nascite ha proposto gli shampoo oltre che hai bambini agli adulti);
- posizionamento rispetto ad una categoria di prodotti: consiste nell’associare l’idea del proprio prodotto con quello di una determinata linea di prodotti (o viceversa, cioè dissociare le due cose).
di Angelo Ancona
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.