Skip to content

Concetto di differenziazione del prodotto e segmentazione del mercato

Un’altra strategia che può essere attuata dall’azienda consiste nella differenziazione del prodotto e nella segmentazione del mercato.
Con la differenziazione di prodotto, l’azienda si propone di rendere il proprio prodotto differente da quelli offerti dalle aziende concorrenti. Quindi l’azienda si sottrae alla competizione di prezzo sfruttando il fatto che il suo prodotto risulta essere diverso o migliore degli altri.
Per ottenere questo effetto le aziende modificano il design del prodotto, ma spesso la differenziazione è costituita dalla marca o dalla confezione.
Questa strategia è usata quando i prodotti sono molto simili tra loro come nel caso dei detersivi o dei dentifrici, quindi si tratta di una domanda omogenea.
In questo caso il venditore assume che esiste una sola curva di domanda per il suo prodotto e che le variazioni nei gusti dei consumatori possono essere fronteggiate facendo leva su intensi sforzi promozionali.
Il limite di questa strategia sta nel fatto che non è possibile soddisfare tutte le esigenze dei consumatori con un unico prodotto, e quindi si rischia di perdere quote di mercato a favore della concorrenza.

Nella segmentazione di mercato si considera il mercato globale, a cui l’azienda si rivolge, eterogeneo, ma formato da tanti segmenti omogenei.
Si ritiene che esistono più curve di domanda a cui conviene offrire una pluralità di prodotti, ognuno dei quali è rivolto ad un particolare segmento (es. sono gli articoli fabbricati su misura).
L’obiettivo della strategia di diversificazione è quello di penetrare in ampiezza in un vasto mercato, mentre l’obiettivo della segmentazione è quello di penetrare in profondità in un mercato più limitato.

di Angelo Ancona
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.