Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Arrestati il generale Gianadelio Maletti e Antonio La Bruna

28 marzo 1976

Nel corso dell'istruttoria del processo di Catanzaro sulla strage di Piazza Fontana, vegono arrestati il generale Gianadelio Maletti, ex capo dell'ufficio D del Sid, e il suo aiutante Antonio La Bruna, che sono stati raggiunti da una comunicazione giudiziaria nel mese di gennaio per la copertura fornita al giornalista neofascista ed agente del Sid Guido Giannettini. Maletti e La Bruna sono accusati di favoreggiamento, falso in atto pubblico, tentata procurata evasione. I fatti che portano alla loro incriminazione, in breve, sono principalmente due. I giudici di Catanzaro ritengono di aver provato che il Sid, tra la fine del 1972 e l'inizio del 1973, ha "intercettato" e fatto espatriare clandestinamente Marco Pozzan, appartenente alla cellula eversiva di Franco Freda, e Guido Giannettini, mentre ha tentato di fare la stessa cosa, non riuscendovi, con Giovanni Ventura. Inoltre vi è il sospetto che altre persone legate alle indagini sulla strage siano state fatte espatriare.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Elezioni: vince Berlusconi
  Evento successivo

La Conferenza intergovernativa inizia i lavori