Skip to content

Il Doppiaggio: proposta di traduzione e adattamento dei dialoghi della seconda puntata di The Buddha of Suburbia

Il budda delle periferie: analisi delle problematiche di traduzione e adattamento

Sulla base delle considerazioni fatte fino a ora, la prima traduzione, o rough translation, rappresenta una prima importante fase della catena del doppiaggio in quanto è da qui che ha origine il copione dei dialoghi adattati. L’obiettivo di questa fase di pre-produzione è stato quello di raggiungere l’“effetto equivalente”, ossia come afferma Galassi quello di «provocare nello spettatore ideale del film doppiato le stesse emozioni e nel comunicargli le stesse informazioni che, secondo la nostra analisi, il film provocava e comunicava nello spettatore ideale del paese d'origine.»

Lo scopo di questo capitolo è dunque quello di prendere in analisi le maggiori difficoltà riscontrate nella fase di traduzione e adattamento e le ragioni che hanno determinato le scelte traduttive qui proposte. Tuttavia, è necessario sottolineare che il lavoro che porta al prodotto finale è caratterizzato da un continuo processo di negoziazione a ogni livello che non sempre è possibile esplicitare attraverso una norma o una regola. Karamitroglou, citando Hemans afferma che:

As Hemans points out, the process of establishing transitional equivalence as a “process of decision-making, and hence the operation of norms in it, takes place in the translator’s head and thus remains largely hidden from view (Hermans, 1996:28), preventing direct access to this well-sealed ‘black box’.

Per quanto riguarda la fase di adattamento si noterà che il copione adattato si presenta quasi sempre diverso dalla prima traduzione, questo perché si è cercato di riprodurre una lingua di arrivo il più possibile spontanea e verosimile.

L’analisi e il commento alla traduzione è diviso in tre categorie principali: le problematiche relative agli elementi culturali specifici, le caratteristiche del parlato dei personaggi principali e le difficoltà che hanno portato ad avere un adattamento in alcuni casi molto lontano, a livello formale, dal testo originale. Nonostante la decisione di trattare questi argomenti in modo separato, nella realtà sono stati rari i casi in cui le scelte traduttive non siano state influenzate in qualche modo dalla necessità di rispettare il sincronismo labiale e l’isocronia e viceversa.

Il traduttore-adattatore è sottoposto a due forze uguali e contrarie che lo obbligano a ponderare e negoziare ogni scelta: se da una parte, infatti, l’obiettivo principale è quello di creare una traduzione comunicativa, ossia basata sulla ricerca dell’effetto equivalente, dall’altra parte che si deve prestare sempre molta attenzione a non standardizzare in modo eccessivo il testo di arrivo.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Il Doppiaggio: proposta di traduzione e adattamento dei dialoghi della seconda puntata di The Buddha of Suburbia

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Valentina Pasquali
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2012-13
  Università: Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue per la promozione delle attività culturali
  Relatore: Marina Bondi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 197

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

traduzione
adattamento
doppiaggio
hanif kureishi
the buddha of suburbia
miniserie
dialoghi
leteratura postcoloniale
accented cinema
il budda delle periferie

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi