Skip to content

Translating culture-specific references in subtitling: ''This is England'' as a case study

Types of subtitling

A subtitled film or TV programme performs a communicative function with multiple purposes (Perego 2016: 60).
As reported in the previous section, the need of subtitles arose since the birth of sound cinema. Initially, the subtitle was seen as a means to overcome language and cultural barriers but later it also assumed other functions, in order to meet the needs of a wide range of audiences. For this reason, many types of subtitles do exist today. There are several parameters by which subtitles may be subdivided, but the most used is the linguistic one. Based on this criterion, the subtitles can be classified into intralingual and interlingual.

Intralingual subtitling
Intralingual subtitling refers to the partial or total transcription of the original soundtrack of the film. This transcription is made in the same language of the original film (Petillo 2008: 119) and it is addressed to two different types of recipients: deaf or hard-of-hearing people and L2 learners. Referring to deaf and hard-of-hearing people the original content is just partially transcribed, whereas intralingual subtitling for L2 learners refers to a total transcription of the original dialogues. When the transcription is integral the message transmission quality is "vertical", as it just transposes within the same language an oral text into a written text without making any changes (Perego 2016: 61). This concept is expressed by the figure in the following page:

Interlingual subtitling
Interlingual subtitling refers instead to the translation from a language into another. It is the most widely used type of subtitling and it is also the one the analysis of the third chapter will be focused on. In this case the message transmission quality is "diagonal" as it "crosses over from source-language (SL) speech to target-language (TL) writing" (Gottlieb 2000: 17) as illustrated below:
As well as intralingual subtitling, even interlingual subtitling can be directed to L2 learners. Several studies have shown the effectiveness of this type of subtitling, called "reversed subtitling", which consists in having the L1 in the soundtrack and the L2 in the subtitles.

Questo brano è tratto dalla tesi:

Translating culture-specific references in subtitling: ''This is England'' as a case study

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Veronica Mosca
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Mediazione Linguistica e Culturale
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Maria Teresa Musacchio
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 58

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi