Skip to content

Diritto sindacale:

Riassunto del volume "Diritto sindacale". La nascita del movimento sindacale in Italia, l'attuabilità nel pubblico e nel privato, fino alla spiegazione del diritto di sciopero, le sue tipologie e i richiami ai decreti legge. Vengono illustrate inoltre le differenze tra il ruolo del sindacato per imprenditori e per lavoratori dipendenti

Indice dei contenuti:

1. Libertà sindacale. Principio costituzionale e normativa comunitaria 2. Libertà sindacale. Convenzioni internazionali e divieto atti discriminatori 3. Sindacati di comodo, militari e polizia, imprenditori e autonomi 4. Confederazione del sindacato 5. Sindacalismo unitario e pluralismo sindacale. Affiliazioni internazionali 6. Associazionismo degli imprenditori e organizzazione sindacale non associativa 7. La regolamentazione giuridica e la mancata attuazione dell’articolo 39 8. Scelta privatistica e associazione non riconosciuta 9. Disciplina costituzionale, del codice civile. interessi collettivi, individuali e generali 10. Rappresentanza e rappresentatività del sindacato 11. Rappresentatività presunta e maggiore rappresentatività 12.  L’art.19 dello Statuto dei lavoratori e i referendum del ‘95 13. Giurisprudenza costituzionale prima e dopo il referendum 14. Rappresentatività nel settore pubblico e sindacato più rapresentativo 15. Rappresentanza dei lavoratori sui luoghi di lavoro 16. Rappresentazioni sindacali unitarie nel settore privato e nelle pubbliche amministrazioni 17. Lavoratori e gestione imprese, comitati aziendali europei e rappresentante per la sicurezza 18. Attività sindacale nei luoghi di lavoro. Diritti e assemblea 19. Referendum e permessi sindacali 20. Guarentigie per i dirigenti sindacali e diritto di affissione 21. Libertà di proselitismo e applicazione titolo III dello Statuto 22. Diritti sindacali nel pubblico impiego e articolo 38 dello Statuto 23. Condotta antisindacale, legittimità costituzionale e interesse ad agire 24. Contratto collettivo. Tipologia e articolo 39 25. Legge 741/1959 e contratto collettivo 26. Funzione normativa e inderogabilità in pejus 27. Derogabilità in melius ed efficacia soggettiva 28. Parte obbligatoria, contratto gestionale e collettivo 29. Contrattazione collettiva. Ricostruzione e anni 50 30. Contratto collettico. Contrattazione articolata e non vincolata 31. Contratto collettivo. Ricentralizzazione e riforma struttura contrattuale del 93 32. Contratto collettivo. Stipulazione e rinnovo 33. Rapporti tra contratti collettivi 34. La contrattazione e la legge. Inderogabilità unilaterale e fissazione dei "tetti" 35. Contrattazione collettiva nel lavoro pubblico 36. Contrattazione collettiva e legge quadro del 1983 37. Soggetti della contrattazione, lavoratori e amministrazioni 38. Procedimento contrattuale. Corte dei Conti e efficacia soggettiva 39. Sindacati e sistema politico. Concertazione 40. Concertazione, protocollo del 23 luglio 1993 e patto del 98 41. Concertazione. Protocolli triangolari e programmazione negoziata 42. Comunità europea e attività negoziale dei sindacati 43. Autotutela e diritto di sciopero. Sciopero nella Costituzione 44. Sciopero come diritto 45. Sciopero come diritto e negozio giuridico, retribuzione 46. Limiti al diritto di sciopero 47. Sciopero diritto e reato, dei marittimi, politico e di solidarietà 48. Sciopero articolato e danno ingiusto, danno alla produzione e danno alla produttività 49. Sciopero e servizi essenziali 50. Astensione dal lavoro, preavviso e indicazione durata 51. Prestazioni indispensabili, Commissione di garanzia e sanzioni 52. Sciopero. Associazioni degli utenti e precettazione 53. Lotta sindacale. Sciopero bianco, occupazione di azienda e blocco delle merci 54. Forme di lotta sindacale con offerta della prestazione. Boicottaggio 55. Serrata. Mora del creditore, serrata di ritorsione e reato di serrata

 

Dettagli dei contenuti:

Per approfondire questo argomento:

Altri appunti correlati:

Valuta questo appunto:

Puoi scaricare gratuitamente questo riassunto in versione integrale.