Skip to content

La traduzione cinematografica: analisi di Memoirs of a Geisha

Informazioni tesi

  Autore: Jessica Monticelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi dell'Insubria
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Scienze della mediazione linguistica
  Relatore: Flavio Santi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 55

Ciò su cui si basa questa tesi di laurea nasce da due tra i miei più grandi interessi; il primo è per la varietà del mondo cinematografico e dei prodotti televisivi, una passione nata già nell'infanzia per gli immancabili cartoni animati e che continua tutt'oggi, come una vera e propria forma di dipendenza da film e serie TV.
Il secondo interesse che ha dato vita a questo elaborato è senza dubbio l'amore per le lingue, non solo per quella italiana, ma soprattutto per l'inglese: questo è stato anche uno dei motivi che mi ha spinta ad iscrivermi al corso di laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale e che negli ultimi tre anni ha maturato ancora di più in me la curiosità e l'interesse per le lingue straniere e le relative culture.
La fusione tra queste mie due grandi passioni, ha mosso in me la curiosità di sapere cosa c'è oltre il doppiaggio in lingua italiana, di scoprire quali fossero, e come fossero state tradotte, le battute dei dialoghi originali dei miei film e telefilm preferiti. Per questa ragione ho iniziato ad avventurarmi nella visione dei programmi in lingua straniera, prima con l'aiuto dei sottotitoli e dopo senza, grazie al fatto che negli ultimi anni ho potuto consolidare la mia passione, che oggi mi permette di comprendere i dialoghi in lingua straniera con molta facilità.
Alla luce di quanto detto sopra, ho scelto di raccogliere in questa tesi le conclusioni a cui sono giunta nel corso di questi anni da addicted, riguardo alla traduzione audiovisiva dei dialoghi dall'inglese all'italiano; verranno prese in esame le modalità di traduzione di:
doppiaggio, la tecnica maggiormente utilizzata nel nostro Paese. Sostituisce i dialoghi della lingua originale con la loro traduzione, recitata in italiano dagli appositi doppiatori, “colpevole”, secondo me, di non poter tradurre tante espressioni tipiche della lingua di partenza, per motivi di incomprensibilità nella lingua d'arrivo;
sottotitoli, permettono allo spettatore, con un minimo di competenza, di afferrare quelle espressioni tipiche di ogni lingua che sono intraducibili in una lingua d'arrivo e propongono allo stesso tempo una traduzione in sovrimpressione diretta e concisa, che accompagna la comprensione degli spettatori alle prime armi, anche se con lo svantaggio di distrarre il pubblico nella visione delle immagini.
Il primo capitolo di questo elaborato vuole dare una definizione a ciò che io considero un'arte, quella del “tradurre” e offre qualche accenno alla storia della nascita della traduzione. Successivamente, analizza il complesso e difficoltoso lavoro del traduttore che deve cercare di ottenere un testo nella lingua di destinazione rendendo, allo stesso tempo, giustizia a quello in lingua originale e rispettando il principio di equivalenza tra le due versioni.
Il secondo capitolo descrive la traduzione audiovisiva e le principali tecniche traduttive, studiate per soddisfare le diverse caratteristiche degli spettatori. Vengono approfonditi soprattutto i metodi del sottotitolaggio e del doppiaggio, i relativi vantaggi e gli svantaggi. L'ultima parte del capitolo è spesa per illustrare la situazione della traduzione audiovisiva nel nostro Paese, che sembra prediligere il doppiaggio.
Il terzo capitolo inizia con una trama del film di Rob Marshall del 2005, Memorie di una Geisha (Memoirs of a Geisha), che racconta la realtà delle Geisha negli anni '30: per il fatto che queste particolari figure femminili, peculiari della cultura giapponese, hanno da sempre dato luogo ad equivoci sulla propria entità, si cercherà di sfatare lo stereotipo occidentale, che le giudica erroneamente alla pari delle prostitute. Nel capitolo viene presentata una comparazione tra le traduzioni per il doppiaggio e per il sottotitolaggio, sulla base del film e vengono esposti alcuni termini che sono stati “presi in prestito” direttamente dalla lingua giapponese.
Alla fine del lavoro, non potevo non includere la mia opinione personale, esprimendo la mia preferenza riguardo alla tecnica di traduzione audiovisiva migliore tra sottotitolaggio e doppiaggio, in relazione a questo film.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Ciò su cui si basa questa tesi di laurea nasce da due tra i miei più grandi interessi; il primo è per la varietà del mondo cinematografico e dei prodotti televisivi, una passione nata già nell'infanzia per gli immancabili cartoni animati e che continua tutt'oggi, come una vera e propria forma di dipendenza da film e serie TV. Il secondo interesse che ha dato vita a questo elaborato è senza dubbio l'amore per le lingue, non solo per quella italiana, ma soprattutto per l'inglese: questo è stato anche uno dei motivi che mi ha spinta ad iscrivermi al corso di laurea in Scienze della Mediazione Interlinguistica e Interculturale e che negli ultimi tre anni ha maturato ancora di più in me la curiosità e l'interesse per le lingue straniere e le relative culture. La fusione tra queste mie due grandi passioni, ha mosso in me la curiosità di sapere cosa c'è oltre il doppiaggio in lingua italiana, di scoprire quali fossero, e come fossero state tradotte, le battute dei dialoghi originali dei miei film e telefilm preferiti. Per questa ragione ho iniziato ad avventurarmi nella visione dei programmi in lingua straniera, prima con l'aiuto dei sottotitoli e dopo senza, grazie al fatto che negli ultimi anni ho potuto consolidare la mia passione, che oggi mi permette di comprendere i dialoghi in lingua straniera con molta facilità. Alla luce di quanto detto sopra, ho scelto di raccogliere in questa tesi le conclusioni a cui sono giunta nel corso di questi anni da addicted, riguardo alla traduzione audiovisiva dei dialoghi dall'inglese all'italiano; verranno prese in esame le modalità di traduzione di: • doppiaggio, la tecnica maggiormente utilizzata nel nostro Paese. Sostituisce i dialoghi della lingua originale con la loro traduzione, recitata in italiano dagli appositi doppiatori, “colpevole”, secondo me, di non poter tradurre tante espressioni tipiche della lingua di partenza, per motivi di incomprensibilità nella lingua d'arrivo; • sottotitoli, permettono allo spettatore, con un minimo di competenza, di afferrare quelle espressioni tipiche di ogni lingua che sono intraducibili in una lingua d'arrivo e propongono allo stesso tempo una traduzione in sovrimpressione diretta e concisa, che accompagna la comprensione degli spettatori alle prime armi, anche se con lo svantaggio di distrarre il pubblico nella visione delle immagini. Il primo capitolo di questo elaborato vuole dare una definizione a ciò che io considero un'arte, quella del “tradurre” e offre qualche accenno alla storia della nascita della traduzione. Successivamente, analizza il complesso e difficoltoso lavoro del traduttore che deve cercare di ottenere un testo nella lingua di destinazione rendendo, allo stesso tempo, giustizia a quello in 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

traduzione
traduttore
cinematografica
doppiaggio
sottotitoli
sottotitolaggio
equivalenza
cultura occidentale
sottotitolazione
voice-over
audiovisiva
filmica
memorie di una geisha
memoirs of a geisha
strategies of malone
strategie di malone
strategie di traduzione
interpretazione consecutiva simultanea
sincronizzazione
gottlieb
liza dalby
doppiaggese
okiya
robert marshall

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi